BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERIE A/ 13a Giornata: risultati, classifica, assist e gol

Pubblicazione:domenica 21 novembre 2010

Benitez pensieroso: rischia esonero? (Foto Ansa) Benitez pensieroso: rischia esonero? (Foto Ansa)

CHIEVO-INTER 2-1: seconda sconfitta consecutiva per l'Inter di Benitez che scivola a nove punti dal Milan capolista. La sconfitta di Verona potrebbe essere decisiva per il futuro del tecnico spagnolo, l'Inter vista oggi è davvero impresentabile. Eppure i nerazzurri avevano iniziato bene il match con Pandev che al 13esimo minuto su assist di Eto'o salta Sorrentino ma coglie clamorosamente il palo. I nerazzurri ci provano nuovamente con Eto'o che mette dentro per Biabiany ma il giovane francesino non ci arriva. Al 29' minuto arriva la beffa per l'Inter, Frey crossa al centro, Santon si addormenta e Pellissier di testa mette dentro sovrastando il giovane difensore nerazzurro. L'Inter accusa il colpo e il Chievo per poco non pesca subito il due a zero ancora con Pellissier. Al 38esimo brutta testa di Eto'o a Cesar, la terna arbitrale però non vede, il camerunense potrebbe essere sanzionato dalla prova tv. Nella ripresa l'Inter spinge ma è il Chievo a sfiorare il gol con Rigoni che viene anticipato da Stankovic. Al 64' minuto è Sorrentino a compiere il miracolo su un pallonetto di Stankovic su assist di Sneijder. Dopo pochi minuti ancora Sorrentino para un tiro ravvicinato di Eto'o. All'82esimo minuto arriva il secondo gol del Chievo con Moscardelli che mette dentro indisturbato su cross di rigoni. Nel recupero accorcia le distanze Eto'o con un'azione magistrale in cui fa fuori quattro avversari e mette dentro.

 

LECCE-SAMPDORIA 2-3: rocambolesco match al Via del Mare dove il Lecce perde in casa contro la Sampdoria per tre a due. Protagonista del match Giampaolo Pazzini che segna la tripletta decisiva. Il primo gol dell'attaccante doriano arriva dopo undici minuti a causa del pasticcio tra Rosati e Fabiano, Pazzini mette dentro da pochi passi. Il Lecce ci prova con Chevanton che con un grande giocata si libera del marcatore diretto e mette di poco fuori con un bel destro. Al 38esimo minuto l'episodio che cambia il match con Chevanton che viene espulso per gioco scorretto scalciando da dietro un avversario dopo 50 metri di corsa. Dopo due minuti l'ex Marilungo viene steso in area, calcio di rigore che Pazzini realizza per il due a zero. Nella ripresa è un altro Lecce, al 62esimo minuto Di Michele segna un gol pazzesco con un colpo di tacco al volo che spiazza sia Gastaldello che Curci. Il Lecce ci crede e il pareggio arriva all'83esimo minuto con Diamoutene che mette dentro di testa su assist di Fabiano. Il match sembra finito ma Pazzini a due minuti dal termine trova la zampata decisiva su assist di Mannini.

 

PARMA-LAZIO 1-1: la Lazio di Reja non riesce a rispondere al Milan e scivola a tre punti dai rossoneri. Il Parma di Marino si conferma squadra in ripresa, il pareggio è decisamente giusto. La Lazio parte bene con un Zarate molto ispirato ma l'argentino tarda a concludere a rete. Il Parma passa in vantaggio al 23' minuto con l'ex Crespo che con un fantastico colpo di testa mette dentro. L'argentino potrebbe raddoppiare poco dopo su assist di Angelo ma mette di poco sopra la traversa con un destro al volo. Il pareggio della Lazio arriva alla fine del primo tempo quando sugli sviluppi di un calcio d'angolo la spizzicata di testa di Floccari viene deviata in rete in maniera rocambolesca dallo sfortunato Antonelli. La ripresa è meno frizzante del primo tempo e non ci sono azioni pericolose da parte delle due squadre.

 

(Claudio Ruggieri)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.