BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Napoli-Bologna (4–1): la cronaca, i voti e il tabellino (tredicesima giornata)

Napoli-Bologna si è svolta sotto una pioggia costante e molto forte, che alla fine della partita si è mescolata con le lacrime dei flesinei

hamsik_maggio_R400_4ott10.jpg (Foto)

LE PAGELLE, LA CRONACA E IL TABELLINO DI NAPOLI-BOLOGNA (RISULTATO 4-1) - Napoli-Bologna si è svolta sotto una pioggia costante e molto forte, che alla fine della partita si è mescolata con le lacrime dei flesinei per una bruttissima sconfitta e con quelle dei tifosi napoletani pazzi di gioia per un terzo posto riaffermato con forza in questa tredicesima giornata, fondamentale per il cammino nelle zone alte della classifica dove tutte le grandi hanno affrettato il passo.

 

SINTESI PRIMO TEMPO - Neanche il tempo di archiviare il bello spettacolo fatto vedere in occasione del minuto di raccogliemnto in onore di Dino De Laurentiis e subito il Napoli passa in vantaggio con uno dei suoi giocatori recentemente più contestati dalla tifoseria: Christian Maggio. Il gol arriva con uno splendido stacco di testa su calcio d'angolo battuto da Lavezzi, pochi minuti per capire che stasera il Pocho è davvero in grande spolvero. Spazio per togliersi qualche sassolino dalla scarpa da parte da Maggio che non esulta dopo un gol pesantissimo. Il Bologna prende l'iniziativa del gioco, ma è il Napoli che fa male sulle ripartenze, con Lavezzi, Maggio e Dossena scateanti. Hamsik e Cavani sono in agguato e al 36' il Bologna se ne accorge. Contropiede di marca Lavezzi-Cavani palla in mezzo per Hamsik: il tiro è sporcato dalla difesa e Viviano non può che raccogliere il pallone in fondo al sacco. Il Bologna mantiene possesso del pallone ma la manovra superata la tre quarti si squaglia come neve al sole. Lavezzi invece è una costante spina nel fianco: gli avversari sono paletti da saltare, boe da aggirare, birilli da passare in slalom per poi cambiare marcia e partire palla al piede nell'iperspazio. Da non credere.

 

SINTESI SECONDO TEMPO - Nella ripresa Malesani getta nella mischia Siligardi e Meggiorini al posto di Gimenez e Garics e la mossa si rivelerà tardiva quanto azzeccata. Non c'è tempo però di apprezzarla subito perchè al terzo della ripresa il napoli mette in rete il pallone del 3-0. Corner battuto rasoterra, Campagnaro prolunga per un compagno e tocco fulmineo di Hamsik, che irrompe alle spalle di tutti. Il Bologna si scuote e ci prova più volte con Siligardi e Meggiorini scatenati. Al 23' è proprio Meggiorini ad accorciare le distanze con uno stacco di testa su preciso assist di Rubin. L'illusione di una rimonta impossibile è però davvero troppo breve: assist del neo entrato Sosa per Cavani e colpo di grazia del Napoli che al 29' chiude la partita. Il resto del tempo è solo attesa del triplice fischio.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER IL TABELLINO E LE PAGELLE DI NAPOLI-BOLOGNA 4-1