BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Brescia - Genoa (0-0): la cronaca, le pagelle e il tabellino (quattordicesima giornata)

Pubblicazione:

ballardini_R400_7nov10.jpg

LE PAGELLE, LA CRONACA E IL TABELLINO DI BRESCIA-GENOA (RISULTATO 0-0) - Al Rigamonti arriva il Genoa, reduce dalla prima sconfitta della gestione Ballardini e determinato a ritrovare i tre punti lontani dal Ferraris. La neve che scende copiosa su Brescia non induce Banti a sospendere la partita che così inizia regolarmente.

 

SINTESI PRIMO TEMPO – La neve condiziona, e non poco, la gara. La maggiore qualità tecnica del grifone è infatti spesso bloccata dalla difficoltà di far circolare la sfera sul manto innevato e così nonostante un avvio di discreto controllo da parte degli ospiti, sono le rondinelle ad andare vicinissime al vantaggio con Zambelli che, servito da Diamanti, trova il palo a dire di no al suo tiro cross. Intorno al quarto d’ora Banti sospende momentaneamente la gara, chiedendo di ridisegnare le linee del terreno di gioco. Poi, alla ripresa delle ostilità, è nuovamente il Brescia a imporre il proprio ritmo, trascinato da un Super Diamanti. Il fantasista ex-Livorno parte infatti tra le linee rivelandosi spesso pericoloso per la retroguardia del grifone che però, quest’oggi, ritrova un Ranocchia su altissimi livelli. È proprio il centrale di Ballardini infatti a sventare, intorno alla mezz’ora, una pericolosissima incursione dello stesso Diamanti. Gli unici squilli di marca ligure arrivano intorno allo scadere della prima frazione di gioco quando Veloso scodella deliziosamente per Toni che però si mostra impreciso colpendo malissimo. Prima del duplice fischio di Banti c’è spazio solo per una sortita di Hetemaj, il cui tiro si conclude in un nulla di fatto.

 

SINTESI SECONDO TEMPO – Nella ripresa, complice il campo e un inizio timoroso di entrambe le squadre, la partita si assesta su ritmi ancora più blandi. Le due squadre non si pungono e nei primi 10 minuti si assiste ad un match soporifero. I due allenatori provano così a mescolare le carte con il risultato che è ancora il Brescia a credere più fortemente nella vittoria. Intorno al 18’minuto il solito Diamanti si libera alla conclusione, ma trova un attento Eduardo. Dieci minuti dopo è invece Possanzini a provarci con una spettacolare rovesciata che meriterebbe maggior fortuna. L’unico pericolo portato dal Grifone arriva da calcio piazzato con Sereni abilissimo a mettere una pezza sul tentativo di autogol di Caracciolo. Lo spavento corso dai padroni di casa induce la squadra di Iachini ad accontentarsi del pareggio. Un Pareggio che arriva, senza eccessivi patemi al termine dei 4 minuti di recupero concessi da Banti. Un Brescia positivo trova così un punto importante e che, forse, considerando le occasioni, sta un po’ stretto. Genoa che invece, dopo la sconfitta con la Juventus, trova un altro mezzo passo falso sulla sua strada; passo falso che dovrà far riflettere.

 

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER LEGGERE IL TABELLINO E LE PAGELLE DI BRESCIA GENOA


  PAG. SUCC. >