BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Brescia - Genoa (0-0): la cronaca, le pagelle e il tabellino (quattordicesima giornata)

Pubblicazione:

ballardini_R400_7nov10.jpg

Genoa

Eduardo 6.5: Una buona uscita su cross di Hetemaj salva il Grifone allo scadere. Una prestazione positiva per scacciare le critiche cadutegli addosso in settimana.

Mesto 6.5: Torna nel ruolo di esterno difensivo e pare come essere tornato a casa. Si disimpegna bene.

Ranocchia 6.5: Buona la sua prova odierna. Trova nel campo pesante un insospettabile alleato.

Dainelli 5.5: Caracciolo lo mette un po’ troppo in difficoltà. Non una delle sue migliori prestazioni.

Criscito 5.5: Perde, soprattutto nel primo tempo, il duello con Zambelli che lo costringe a rimanere molto basso.

Rossi 6: Il capitano, con la sua velocità è sicuramente uno di quelli che risente di più del terreno pesante. Tutto sommato comunque una prova sufficiente.

Milanetto 6.5: Tra i più positivi in campo. Conferma anche questa settimana la sua importanza all’interno dello scacchiere tattico genoano. Non commette mai un errore sapendo sempre qual è la cosa più giusta da fare. (Dal 41’st Moretti sv)

Veloso 5.5: Quando ha la palla tra i piedi si vede l’enorme qualità di cui è dotato, tuttavia non riesce ancora ad incidere e mostra pochi miglioramenti. (Dal 48’st Modesto sv)

Kharja 6: Anche quest’oggi, come contro la Juve dimostra di essere una delle note più positive del Genoa di questo periodo. Anche lui soffre molto il campo pesante.

Palacio 5.5: Ancora lontano dalla miglior condizione. Appare comunque in ripresa. (Dal 17’st Palladino 6: Già vederlo in campo è un’ottima notizia).

Toni 6: Solita impressionante quantità di falli subiti. Non è per nulla preciso sotto porta sprecando un paio di buone occasioni. Si impegna ma continua a non convincere.

All. Ballardini 5.5: Troppo rinunciatario. Il suo Genoa deve ancora trovare una quadratura. Anche la gestione dei cambi appare insufficiente e tardiva. Dovrà lavorare su un pareggio che smuove la classifica ma non può, e non deve, bastare.

(Massimiliano de Cesare)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.