BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

BASILEA ROMA/ Ecco Leandro Greco. Da Parigi a Basilea, passando per San Basilio è lui l'eroe di serata

Il centrocampista romano è tornato alla ribalta dopo il gol messo a segno contro il Basilea. Scopriamo chi è il nuovo eroe giallorosso classe 1986

Leandro GrecoLeandro Greco

"Assaggia st'olive, sò greche", diceva un indimenticato Mario Brega al timido Carlo Verdone in "Borotalco". Il gol che ha assaggiato Costanzo, e con lui i 35mila del St.-Jakob Park, porta la firma di un Greco che però è romano di nascita e di fede. Un boccone amaro, indigesto, tremendamente pesante per un Basilea che in piena rampa di lancio si è vista la strada sbarrata da un "pischello" appena entrato in campo e subito micidiale per gli equilibri del match.

E' Greco. Leandro Greco, centrocampista romano classe 1986, nativo del quartiere San Basilio, virgulto del vivaio romanista. Diversi anni passati con il bollino di promessa "non mantenuta" in giro per l'Italia a fare esperienza: due stagioni al Verona e poi a Pisa e Piacenza. Roba di qualche boccone, una cinquantina di presenze, rari gol. La consacrazione? Al caldo dell'estate 2010, tra amichevoli e ritiro dove il centrocampista da 150 mila euro l'anno ha salutato il Parco Dei Principi con un gol  rifilato al Paris Saint Germain e una prestazione di tutto rispetto. Al fianco dei "grandi" De Rossi e Pizarro, in settimane di preparazione, infortuni e problemi a centrocampo, Greco si è ritagliato il suo spazio con umiltà e lungimiranza.