BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Lazio Roma (0-2): i voti, la cronaca, il tabellino (decima giornata)

Due rigori lanciano i giallorossi nel derby della Capitale

Borriello festeggiato da De Rossi (Foto Ansa)Borriello festeggiato da De Rossi (Foto Ansa)

Dopo novanta minuti di battaglia e nervi tesi, la Roma si porta a casa il derby grazie ai gol di Borriello e Vucinic, entrambi su rigore. Davanti ad una platea di oltre 50mila spettatori, i padroni di casa della Lazio subiscono lo svantaggio a inizio secondo tempo e provano a reagire con le percussioni dei vari Hernanes, Floccari e Zarate. I giallorossi tengono botta, raddoppiano con Vucinic e possono correre sotto la curva Sud a festeggiare la vittoria insieme ai tifosi.

La gara comincia in sordina: le squadre sono attente a coprire gli spazi, senza lampi significativi. Col passare dei minuti si fa sotto la Lazio che costruisce dalle fasce e con il gioco sulla trequarti di Hernanes, autore di un paio di tiri sfortunati, non ispirato come al solito. La Roma reagisce con la sua batteria offensiva. Menez si gioca la carta della velocità ma poi è costretto ad uscire per infortunio. al suo posto Leandro Greco, eroe di Basilea che rischia di recitare lo stesso copione di qualche giorno fa. Pochi minuti e va subito in gol ispirato da Borriello (come in Sivizzera), l'Olimpico ci crede ma il guardalinee alza la bandierina: è fuorigioco.

La ripresa parte a ritmo sostenuto. Reja inserisce Zarate al posto di Rocchi ed è proprio l'argentino a toccare una grande quantità di palloni, senza però riuscire a colpire nel segno. Al minuto 52 Morganti fischia un fallo di mano di Lichsteiner nella propria area. E' rigore: dal dischetto Marco Borriello che, con un tiro non irresistibile e intuito da Muslera, sigla il vantaggio. La Lazio non si arrende, aumenta il forcing e spinge come può. Giallorossi che si difendono, commettono qualche ingenuità ma si affacciano più di una volta in area avversaria. Simplicio colpisce una traversa clamorosa, più tardi, all'87', Dias atterra Julio Baptista. Vucinic dal dischetto non sbaglia e dedica il gol al figlioletto. Lazio che colpisce una traversa con Foggia e recrimina per un paio di episodi sospetti in area giallorossa. Il tabellino recita 0-2 e la Roma corre sotto la Sud guidata da capitan De Rossi per far festa e, forse, sognare la ripartenza.