BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Lazio Roma (0-2): i voti, la cronaca, il tabellino (decima giornata)

Borriello festeggiato da De Rossi (Foto Ansa) Borriello festeggiato da De Rossi (Foto Ansa)

LE PAGELLE DELLA ROMA

 

Julio Sergio 6,5: Mai impegnato nel primo tempo, un paio di miracoli nella ripresa.

 

Cassetti 5,5: Non brilla per precisione, si lascia ammonire e salterà la prossima partita.

 

Mexes 6,5: Qualche svarione ma anche molti interventi di sostanza per arginare la furia biancoceleste. Si affaccia anche in attacco con un bel tiro al volo.

 

Burdisso 6,5: Il Bandito mette toppe ovunque e cerca di chiudere gli spazi della retroguardia. Non sempre, ma costante.

 

Riise 5,5: Sulla fascia è molto attivo, in difesa non è sempre puntuale.

 

De Rossi 6: Grinta da derby e da capitano. Daniele fa il suo, con qualche errore, ma con indispensabili ritorni in difesa. Il finale sotto la Curva è la ciliegina sulla torta.

 

Simplicio 6,5: Dalla tribuna al derby, in qualche settimana. Gli viene affidato un ruolo di responsabilità che ricopre con umiltà e abnegazione. E' volenteroso, a volte disordinato, si muove bene sulla trequarti e colpisce la traversa in un'occasione clamorosa.

 

Perrotta 6: Buon lavoro sulla trequarti dove recupera palloni e crea un paio di tiri. Dal 34' s.t. Brighi: s.v.

 

Menez s.v. : Doveva essere l'arma in più con velocità e dribbling ma il francese è vittima di un infortunio ed è costretto a uscire anzitempo. Dal 40' p.t. Greco 6,5: Subentra al francese, così come è accaduto a Basilea. Trova pure la via del gol (idem in Svizzera) ma il guardalinee alza la bandierina. Leandro non si perde d'animo e gioca una gara generosa tra coperture e sostegno all'attacco.

 

Borriello 6,5: Partita di sostanza, nonostante i pochi spazi e i tanti avversari. Calcia il rigore più difficile, lo fa con un'esecuzione non perfetta ma efficace. Un gol pesantissimo. Dal 39' s.t. Baptista 6: Incredibile ma vero. La Bestia procura il secondo rigore giallorosso e contribuisce al successo dei compagni.

 

Vucinic 7: Tanta corsa per il montenegrino che è decisivo nel far salire la squadra. Scardina i meccanismi difensivi avversari, è molto attivo tra centrocampo e attacco. Nella ripresa ha anche la gloria del gol con dedica al figlio neonato. Bravo papà.

 

Ranieri 6,5: Il derby è partita a sè e la Roma si è mossa senza paura, con diverse imprecisioni ma altrettanti ruggiti d'orgoglio. Il centrocampo è ancora work in progress. Dopo una vittoria del genere tutto (infortuni compresi) può migliorare.

 

(Marco Fattorini)

© Riproduzione Riservata.