BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE B/ Torino-Albinoleffe (1-0): la cronaca della partita

bianchi_torino_urlo_R400.jpg (Foto)

 

SINTESI PRIMO TEMPO: 44 minuti di nulla e poi la fiammata improvvisa: quando le due squadre pensavano già al the caldo dell’intervallo, Scaglia lasciava partire un cross dalla sinistra che Bianchi, svettando in mezzo all’area avversaria, insaccava alle spalle di Tomasig con buona pace di una difesa lombarda immobile, ferma a contemplare il gesto tecnico. Fino a quel momento soltanto Lazarevic, con un tiro dai 25 metri che aveva severamente impegnato il portiere dell'Albinoleffe, aveva provato a scuotere di dosso dalle due squadre un inspiegabile torpore. Portieri inoperosi e annoiati e un pubblico granata che contestava sonoramente Cairo erano stati il contorno di un match a lunghi tratti tedioso e soporifero.

 

SINTESI SECONDO TEMPO: Chi si aspettava una ripresa scoppiettante è rimasto deluso: il Torino ha gestito bene il possesso palla, affidando al solo Bianchi il compito di pungere in contropiede, mentre l’Albinoleffe stentava a rendersi pericoloso. Nemmeno l’arbitro Candussio è riuscito, fischiando in maniera confusa, a ravvivare un match che viveva di isolate ed estemporanee vampate. Solamente negli ultimi 5 minuti il neo entrato Momentè ha provato a mettere un po’ in apprensione la difesa granata, orchestrata magistralmente da Pratali, chiamando due volte all’intervento il portiere Bassi. Dopo 3 minuti di recupero l'arbitro decretava la fine di una partita giocata sottotono dal punto di vista dell'intensità e del ritmo. Alla fine contano solo i punti e il Torino ne porta a casa tre, punti che permetteranno agli uomini di Lerda di affrontare con più serenità la difficile trasferta di Reggio Calabria di sabato prossimo.

© Riproduzione Riservata.