BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GENOA-NAPOLI/ L'ex rossoblu Faccenda: al gemellaggio contribuii anche io

Pubblicazione:

gemellaggio_napoli_genoa_r400.jpg

E poi il focus sull'episodio che passò alla storia: era il 79esimo minuto di un match tesissimo, quando "Mister Simoni mi disse di alzarmi e di riscaldarmi. Ero reduce da un infortunio e mi fece un incoraggiamento particolare e scaramantico: Mario, entrai e fai gol!" E così accadde: "Ci fu un calcio d’angolo, Russo colpì di testa e io sotto porta riuscii a battere il portiere del Napoli in scivolata. Castellini aveva ben coperto lo spazio. Fu un colpo di fortuna: la palla si infilò tra lui e il palo. Fu bellissimo vedere festeggiare anche i tifosi napoletani per il mio gol".

 

La gioia, e poi il ritorno a Genova da eroi: "Fummo accolti all’aeroporto a Genova da 5mila persone. Non ero soltanto io ad essere festeggiato, ma tutta la squadra: sembrava che avessimo vinto lo scudetto. Il traffico impazzì per la folla dei tifosi che ci accompagnò per strada: si bloccò tutta la circolazione stradale».

 

Un gol che valse una salvezza, una città impazzita di gioia e un gemellaggio tra due tifoserie nato quel giorno e che dura tutt'ora: tutto questo negli undici minuti più importanti della carriera di Mario Faccenda.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.