BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Udinese - Fiorentina (2-1): la cronaca, le pagelle e il tabellino

dinatale_gioia_R375x255_24set09.jpg(Foto)

Udinese

Handanovic 5: Ha responsabilità evidenti sul gol della Fiorentina. Il pallone ha un rimbalzo fasullo, ma lui poteva essere molto più reattivo. Deve un caffè a tutti i compagni di squadra.

Benatia 6.5: Non disdegna le folate offensive. Sfortunato a inizio gara quando un suo bellissimo colpo di testa si stampa sulla traversa.

Coda 6.5: Sicuro e puntuale. Mai in ritardo, prima Mutu po Babacar non lo superano una volta.

Zapata 6.5: Prestazione di spessore. Le poche volta che la viola sale dalle sue parti risponde sempre presente.

Isla 6.5: Grande spinta sul lato destro. Continua a proporsi in avanti mettendo in serio imbarazzo De Silvestri.

Pinzi 6: Non si fa vedere molto, ma al contempo sbaglia pochissimo.

Inler 7: Un vero e proprio accentratore del gioco. Quest’oggi si fa valere con autorità in mediana e riesce a dettare con tempismo e intelligenza le geometrie della sua squadra.

Asamoah 6.5: Tanto dinamismo, ma anche poca lucidità in fase di possesso. Meglio in altre occasioni. (Dal 13’st Denis 6.5: Il suo ingresso offre nuove soluzioni alla squadra. Grandissimo il lavoro di protezione palla e scarico in occasione della rete firmata Di Natale).

Armero 7: Suggella un’ottima prestazione con la bomba che regala l’1 a 1 alla sua squadra. Il colombiano è una delle piacevoli sorprese dell’Udinese di quest’anno. (Dal 46’st Pasquale sv)

Sanchez 6.5: Ha molta qualità, ma non sempre la lettura dell’azione è all’altezza delle sue doti.

Di Natale 7: Sempre lui. Un paio di perle le regala anche quest’oggi: un colpo di tacco salvato in extremis da Comotto, tanto movimento e tecnica e la rete che decide la partita. È nuovamente il capocannoniere della Serie A, il primo a raggiungere la doppia cifra. (Dal 37’st Badu sv)

All. Guidolin 7: La sua squadra domina dal primo all’ultimo minuto, l’unico intoppo di una gara pressoché perfetta è la papera di Handanovic, ma su questo, lui ha poche colpe.