BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHAMPIONS LEAGUE/ Roma-Shakthar Donetsk, i precedenti contro gli ucraini di Lucescu fanno ben sperare

Gli ucraini hanno vinto il girone tenendo dietro l'Arsenal

Lucescu_R375_19ott09.jpg (Foto)

SORTEGGIO CHAMPIONS LEAGUE - La Roma è senza dubbio la squadra italiana che ha pescato meglio nel sorteggio di Champions Leauge. Gli ucraini dello Shakthar Donetsk sono sicuramente gli avversari meno temibili, lo sapeva benissimo Francesco Totti che qualche giorno fa aveva auspicato a una sfida diretta proprio contro gli ucraini. Eppure dal 2004 lo Shakthar ha vinto quattro campioni e in Champions League ha sempre presenziato arrivando in questa stagione prima nel girone che vedeva anche l'Arsenal di Wenger.

 

LUCESCU E IL MODULO SPREGIUDICATO Il tecnico degli ucraini è il romeno Mircea Lucescu, vecchia conoscenza del calcio italiano ex allenatore di Pisa, Brescia, Reggiana e Inter. L'allenatore romeno è arrivato nel club ucraino nel 2004 vincendo 4 campionati oltre al successo internazionale con la vittoria della Coppa Uefa nel 2008 in finale contro il Werder Brema. Il calcio di Lucescu, già noto in Italia, è basato sull'attacco, gli ucraini giocano un 4-2-3-1 molto spregiudicato con un attacco molto forte tecnicamente e una difesa solida. I precedenti con la Roma parlano di una vittoria a testa, nel 2006 vittoria all'andata dei giallorossi nella fase a gironi per quattro a zero e sconfitta in Ucraina per uno a zero. In questa Champions League cinque vittorie su sei per gli uomini di Lucescu.

 

CHAMPIONS ROMA SHAKTAR CONTINUA, CLICCA QUI SOTTO