BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SORTEGGIO CHAMPIONS LEAGUE/ La Roma pesca lo Shakhtar. Ecco l'avversario ucraino, tra Lucescu e la neve

Pubblicazione:

Lo stadio Olimpico sotto la neve (foto: Ansa)  Lo stadio Olimpico sotto la neve (foto: Ansa)

L'AVVERSARIO. La formazione campione di Ucraina nel 2009-2010 è allenata da Mircea Lucescu, vecchia conoscenza del calcio italiano. L'allenatore rumeno classe 1945 si è seduto sulle panchine di Pisa, Brescia, Reggiana e Inter. Ora, al comando dello Shakhtar, ha vinto 4 campionati ucraini, una coppa d'Ucraina, due supercoppe nazionali, ma soprattutto una coppa Uefa nel 2008-2009. La sua squadra può contare sulle stelle brasiliane Luiz Adriano ed Eduardo, oltre che su Darjo Srna, terzino croato e ottimo tiratore di punizioni, capitano della sua Nazionale e dello Shakhtar.

 

LE REAZIONI UCRAINE. La prende con filosofia Sergiy Palkin, amministratore delegato della società ucraina. "Sono contento che abbiamo evitato l'Inter, Milan e Valencia". "Ritengo - prosegue il dirigente - che abbiamo tutte le possibilità di andare avanti nella competizione". Al contrario del 2006 quando, nel girone eliminatorio della prima fase di Champions League, la Roma si qualificò come seconda alle spalle del Valencia battendo lo Shakhtar all'Olimpico per 4-0 mentre in Ucraina uscì sconfitta per 1-0.

 

IL CLIMA. Le condizioni climatiche potrebbero rappresentare un avversario ostico per i giallorossi che, in terra ucraina, dovrebbero imbattersi in temperature non esattamente mediterranee. In questi giorni Donetsk (cittadina dell'Ucraina orientale con oltre 1 milione di abitanti) balla tra i 2 e i -7 gradi, interessata da sporadiche precipitazioni nevose. Ma i fiocchi caduti ieri sulla Capitale potrebbero essere un segnale. Chissà se di buon auspicio.

 

(Marco Fattorini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.