BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CHIEVO ROMA/ Su un campo da "beach soccer", i giallorossi si fanno rimontare

I giallorossi, in vantaggio di due reti dopo 45', si fanno rimontare e rischiano di perdere. Blackout, nervosismo e scelte discutibili: ecco il 2-2 del Bentegodi

Ranieri_Roma_pensieroso_R400.jpg(Foto)

Da Verona a Verona. Ci eravamo lasciati appena qualche mese fa (era il 16 maggio) allo stadio Bentegodi con lo striscione "chi tifa Roma non perde mai" e un sogno scudetto paurosamente vicino poi infranto dal vantaggio interista a Siena. Ventimila romanisti sugli spalti, uno stadio amico e una partita chiusa dopo i primi 45 minuti. Ricordi ed emozioni d'almanacco. Sabato 4 dicembre, con il Natale alle porte e una stagione tutt'altro che calda, il Bentegodi si ritrova affollato di soli 20 romanisti (causa tessera del tifoso) più altri 10mila supporters clivensi.

I giallorossi sono sbarcati a Verona con il peso dei tre cannoli siciliani, alleviato dai recuperi di Vucinic e Taddei. Su un campo di fango ai limiti dell'impraticabilità ("sembrava una partita di beach soccer", ammette Ranieri), la Roma ha illuso tutti dopo i primi 45 minuti con un due a zero secco. Doppietta del simpatico e tenace Fabio Simplicio, un vantaggio tondo e ben confezionato, di quelli che preannunciano un weekend di serenità.

'. Il bottino di Simplicio non è però bastato a sopire l'animo battagliero del Chievo che, rientrato in campo letteralmente rinato, ha pattinato a meraviglia sul campo di sabbia e fango scardinando i meccanismi di una Roma arrendevole e incerta. I giallorossi si sono difesi ad oltranza (Mexes è da medaglia) senza riuscire a costruire gioco nè ad uscire in maniera stabile dalla propria metà campo. Ci ha provato l'instancabile Matteo Brighi che, però, non ha raccolto la solidarietà dei suoi. Le incursioni di Constant, gli scatti di Pellissier e gli attacchi di Moscardelli hanno gonfiato il petto ai padroni di casa. Dapprima con il gol del trentenne romano e romanista, poi con il guizzo furtivo di Granoche, talentuoso protagonista dell'ennesima rimonta ai danni della compagine giallorossa.