BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA TENNIS/ Barazzutti: Nadal re del 2010, Schiavone – Pennetta certezze per il futuro

CORRADO BARAZZUTTI analizza un anno di tennis tra conferme in campo italiano e certezze di fenomeni in quello internazionale

Barazzutti con Federer (Foto Ansa) Barazzutti con Federer (Foto Ansa)

ESCLUSIVA TENNIS - Corrado Barazzutti, con Adriano Panatta, ha costruito in Italia la storia del tennis. Con uno score di 307 vittorie e 222 sconfitte, 5 titoli vinti, il settimo posto nella classifica ATP, raggiunto il 21 agosto 1978. Semifinalista dell’US Open nel 1977 e del Roland Garros nel 1978 e vittoria in Coppa Davis nel 1976. Dal 2001 è capitano non giocatore della Nazionale maschile italiana e dal 2006 anche di quella femminile, con cui ha vinto la Federation Cup nel 2006, nel 2009 e nel 2010. Eccolo in questa intervista a ilsussidiario.net

 

Federer – Nadal è un duello che va avanti da anni. Lo svizzero si è rilanciato con la vittoria nel Masters. Si può finalmente dire chi dei due è più forte?

Federer ha vinto il Masters e ha dimostrato di essere ancora un ottimo giocatore. Ma in questo 2010 Nadal si è dimostrato migliore. Infatti è ancora il numero uno. Il mio voto va quindi allo spagnolo.

 

Cosa ci dice degli inseguitori: Djokovic e Murray?

Sono dei buoni giocatori ma sono un gradino sotto rispetto a Nadal e Federer.

 

Chi vede come nuovo giovane pronto ad esplodere già nella prossima stagione?

Mi piace molto Gulbis tra i giocatori della nuova generazione. Tuttavia parlando di giovani devo rilevare che Nadal ha solo ventitre anni ed è lui il futuro, oltre che il presente…

 

Nel tennis femminile chi è la migliore attualmente?

La numero uno è la Wozniachi. Certo è una leader atipica perchè quest’anno non ha vinto neanche un torneo del grande slam. Un po’ come avevano fatto la Safina e la Jankovic. E' molto giovane, ha ampi margini di miglioramento.

 

BARAZZUTTI SI RACCONTA CONTINUA A LEGGERE CLICCA SOTTO