BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SERIE A/ 15a Giornata: risultati, classifica, assist e gol

Mutu bomber viola (Foto Ansa)Mutu bomber viola (Foto Ansa)

CESENA-BOLOGNA 0-2: alla vigilia del match contro il Cesena, il tecnico del Bologna Malesani aveva chiesto ai suoi di recuperare in fretta il punto di penalità infitto alla società felsinea per il mancato pagamento dell'Irpef. Così è stato, il Bologna vince due a zero e porta a casa tre punti importantissimi. Primo tempo non certo brillante da parte delle due squadre, un equilibrio che viene spezzato da Di Vaio che al 31esimo minuto di gioco segna il gol del vantaggio con un bel diagonale che batte Antonioli. Il secondo tempo è sulla falsa riga del primo, sempre Di Vaio cerca di vivacizzare il gioco. Nel Cesena a nulla serve il cambio Schelotto per uno spento Jimenez. All'87esimo minuto cross di Casarini e volo d'angelo di Britos che di testa mette dentro il gol del definitivo due a zero.

 

FIORENTINA-CAGLIARI 1-0: Adrian Mutu è tornato e la Fiorentina ritrova la vittoria vincendo uno a zero contro il Cagliari di Donadoni. Un primo tempo avaro di emozioni, le due squadre si controllano bene a vicenda. La Fiorentina cerca con lanci lunghi di sfruttare la rapidità di Mutu, il Cagliari prova con gli scambi tra Cossu e Matri ma il bomber rossoblu non sembra in giornata. Nel finale di tempo gol annullato a Mutu in evidente fuorigioco. La ripresa regala più emozioni, infatti dopo sette minuti la Fiorentina passa in vantaggio con un colpo di testa di Mutu su calcio di punizione battuto da D'Agostino. Poco dopo cross di Pasqual e colpo di testa di Ljajic ma Agazzi è fenomenale. Ancora Mutu protagonista con una grande serpentina ma il suo tiro viene ribattuto. Nel finale il match si accende, l'arbitro Peruzzo annulla uno straordinario gol di Donadel per un presunto fuorigioco di Zanetti, mentre Vargas a tu per tu contro Agazzi calcia incredibilmente sul portiere. Finisce uno a zero per i viola.

 

LECCE-GENOA 1-3: festival del gol a Lecce tra i padroni di casa e il Genoa. Ancora una volta i salentini si dimostrato squadra dai due volti, più in partita nel primo tempo, decisamente fuori dal match nel secondo. Nei primi trenta minuti non succede praticamente nulla, al 32esimo minuto il portiere del Genoa Eduardo è strepitoso su Ofere lanciato a rete. Poco dopo è Toni a non sfruttare un bell'assist di Kharja. Al 47esimo minuto Di Michele salta in velocità Criscito e mette dentro per Ofere che segna il gol del vantaggio del Lecce. La ripresa inizia subito con uno show di Di Michele che si libera bene in area ma calcia incredibilmente fuori da ottima posizione. Un minuto dopo il Genoa segna con Toni che mette dentro con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Al 70esimo minuto Di Michele tenta il grande gol ma il suo pallonetto da lontano finisce di poco alto. Al 76' minuto doccia fredda per i padroni di casa, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Veloso, Ranocchia anticipa tutti e segna il gol del due a uno. Lecce che prova a pareggiare ma nel finale arriva il terzo gol del Genoa con Rossi su assist di Destro.