BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Juventus, Prandelli scelta "obbligata" il rapporto coi Viola è ai titoli di coda

Pubblicazione:

Prandelli_R375_5mar10.JPG

CALCIOMERCATO JUVENTUS - Ora si aspetta la conferma nei fatti ma è fortissima la sensazione che a Firenze si sia chiuso un ciclo. L'eliminazione dalla Champions League a opera del Bayern è stato l'ultimo tassello negativo di una stagione al di sotto delle aspettative. Con un finale che, a meno di sorprese, vedrà Cesare Prandelli dire addio alla panchina dopo cinque campionati. Il tutto è legato alla solita parola abusata: progetto. «Se il tecnico non crederà più nel progetto, dovrà dirlo», sostiene il ds Pantaleo Corvino.

 

E non sembra che Prandelli sia nelle condizioni di dire ancora una volta sì, malgrado un contratto in scadenza nel 2011. Perché aveva fatto buon viso a cattivo gioco quando Corvino, dopo la sconfitta interna contro il Milan che chiudeva l'ultima stagione, aveva parlato di una società che si sarebbe «autofinanziata» sul mercato. Quindi cessioni eccellenti – Felipe Melo su tutti – per far cassa in cambio di parametri zero (Castillo), giocatori da rilanciare (Marchionni e Zanetti) oppure giovani da sgrossare (De Silvestri, Bolatti, Keirrison, Ljajic).

 

CALCIOMERCATO JUVENTUS FIORENTINA PRANDELLI: CONTINUA LA LETTURA



  PAG. SUCC. >