BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE PAGELLE/ Ngc Cantù - Armani Jeans Milano (64-59): le pagelle della gara

Pubblicazione:

bucchi_R375x255_17gen09.jpg

ARMANI JEANS MILANO

 

Becirovic 6.5: l’attacco di Milano si accende e si spegne con Becirovic; si rende anche protagonista di qualche buona giocata difensiva. Non riesce a mettere ordine nell’ultimo quarto quando Milano decide di suicidarsi tirando solo (molto male) da tre.

 

Rocca 7: tramuta in oro tutto quello che gli passa Becirovic. Buono anche ai liberi. È l’ultimo dei suoi ad arrendersi.

 

Bulleri 5.5: si segnala per qualche ottima iniziativa personale, anche quando la palla diventa pesante. In versione playmaker è invece del tutto insufficiente. Con lui in campo la squadra non gira.

 

Viggiano 6.5: difesa a volontà e un bel tap-in con cui finalizza un contropiede di Mancinelli. Sarebbe stato utile nel finale concitato ma viene dimenticato in panchina (anche oggi solo 8 minuti). È l’unico dei suoi con un +/- positivo: non è un caso.

 

Mancinelli 6.5: secondo quarto mostruoso. Fatica (come tutti i compagni) quando il gioco inizia a farsi duro e negli ultimi cinque minuti guarda la partita dalla panchina.

 

Hall 5.5: è presente sotto canestro, garantisce il solito numero di rimbalzi e in difesa fa il suo. Due canestri da tre (uno è la solita invenzione fuori da qualsiasi schema) in 27 minuti sono il suo misero bottino in attacco.

 

Maciulis 6: sembra in palla ma si prende solo due tiri in 21 minuti. Tosto in difesa. Qualche palla persa di troppo, al solito, limita il suo possibile contributo.

 

Acker 5: il minutaggio che Bucchi gli concede non aiuta. Una giustificazione non sufficiente per una prova sotto tono in cui non riesce a entrare in partita.

 

Mordente 5: la percentuale disastrosa da tre è una delle cause della sconfitta di Milano. Nell’ultimo quarto si accontenta come tutti di sparacchiare da fuori l’arco. Una colpa che la sua esperienza rende più grave.

 

Bucchi 4: se Milano tira male da tre non è colpa sua: è vero. È altrettanto vero che l’attacco di Milano è Becirovic dipendente e inesistente quando Cantù difende duro. Milano sparacchia da tre per dieci minuti senza costruire niente e dalla panchina non arrivano altri giochi. Il minutaggio di Viggiano lascia perplessi.

 

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.