BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHELSEA INTER/ Mourinho in estasi: «Questa squadra può battere chiunque!»

Pubblicazione:mercoledì 17 marzo 2010

mourinho_champions_R375x255_23feb10.jpg (Foto)

CHELSEA INTER – E’ un Mourinho in estasi quello che si presenta in conferenza stampa dopo la vittoria contro il Chelsea. Lo Special One è talmente euforico che al cospetto dei giornalisti arriva con una mano fasciata, dopo un pugno scagliato negli spogliatoi per la grande gioia. «Ho festeggiato come non mai dopo la partita – il tecnico commenta l’accaduto - è un grande momento per l’Inter, per il mio presidente, per i ragazzi, dopo anni di delusioni in Europa. Di certo, però, non è la vittoria che voglio ricordare come la più importante in nerazzurro. Ora so che questa squadra in Europa può battere chiunque».

 

Mourinho prosegue: «La qualificazione non è arrivata per un colpo di fortuna. Siamo stati grandi, in ogni momento della partita. Squadra perfetta. Arriviamo ai quarti strameritando. In questi giorni ho studiato attentamente il Chelsea e sapevo che sarebbe stato impossibile qualificarsi puntando a uno 0-0 difensivo. Poteva arrivare lo 0-0, ma solo attraverso una partita d’attacco, anche per non lasciare troppo tranquilli Zhirkov e Ivanovic sulle fasce».

 

CHELSEA INTER, GIOIA MOURINHO, CONTINUA A LEGGERE, CLICCA SOTTO

Una battuta sullo Stamford Bridge che lo ha accolto come doveva, da vero padrone di casa: «E’ la conferma che questa è casa mia – commenta Mou - qui vinco sempre, giocando con il Chelsea o contro il Chelsea. E magari in futuro tornerò a vincere anche alla guida di un’altra squadra inglese». Chiusura dedicata all’esclusione di Balotelli: «Se non hai la squadra con te non vai da nessuna parte. I ragazzi sanno perché ho preso una certa decisione».



© Riproduzione Riservata.