BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA MILAN NAPOLI/ Bigon: vi racconto la sfida tra le mie squadre del cuore

ALBERTINO BIGON, nove anni con la maglia rossonera e uno scudetto sulla panchina del Napoli racconta il big match della 29a giornata

pato_R375x255_15feb09.jpg (Foto)

MILAN NAPOLI BIGON - Milan – Napoliè il match clou di questa domenica di campionato. Una partita che ha fatto la storia del campionato italiano. Le sfide scudetto che vedevano di fronte giocatori come Diego Maradona e Franco Baresi. Sulla panchina del Napoli che nel 1990 vinse il suo secondo scudetto c’era Alberto Bigon, Uno scudetto vinto proprio sul filo di lana, sul Milan di Arrigo Sacchi. Scherzi del destino, perché Bigon da giocatore ha militato nella squadra rossonera dal 1971 al 1980 vincendo tre Coppa Italia e una Coppa delle Coppe oltre allo scudetto nel 1979 che diede al Milan la stella. Così Bigon ha il cuore diviso a metà tra queste due grandi squadre. Tra l'altro suo figlio Riccardo è oggi direttore sportivo del Napoli. Eccolo in questa intervista esclusiva in esclusiva su Milan e Napoli.

Bigon c’è Milan – Napoli. Per lei è la partita del cuore…

E' vero, sono molto legato sia al Milan che al Napoli. Da giocatore ho militato per tanto tempo nella squadra rossonera, vincendo tra l’altro lo scudetto della stella. Da allenatore ho portato la squadra partenopea alla conquista del secondo scudetto, superando proprio la squadra rossonera. E’ veramente la partita del cuore per me.

Al Napoli poi come direttore sportivo c’è suo figlio Riccardo.

Sta facendo un buon lavoro. L’importante è che agisca sempre con correttezza e professionalità, per aiutare questa squadra a crescere e a conseguire i risultati a cui ambisce.

Quello dello scudetto è un sogno dei tifosi napoletani. Quanto ci vorrà per rivincerlo?

Dico ai tifosi del Napoli di avere pazienza. Infatti competere con Milan, Inter e Juventus non è per niente facile. Lo scudetto bisogna programmarlo. Ci vogliono investimenti. Ci sono momenti buoni e altri negativi, come testimonia anche questa stagione del Napoli.

La famiglia De Laurentiis si sta impegnando molto…

Sì, la famiglia Laurentiis si sta impegnando molto. Vuole fare un grande Napoli. Sta già ottenendo dei buoni risultati. Certo ci vuole tempo per poter competere sempre più in alto e raggiungere quei traguardi che tutti desiderano.

Parliamo del Milan. Forse sta soffrendo un po’ in Europa rispetto alle scorse stagioni, come dimostra la sconfitta contro il Manchester United per 4- 0. Come mai?