BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

MILAN/ Pato lascia anzitempo il campo, ma l’infortunio rimane un mistero…

Incerte le cause che hanno obbligato l’attaccante brasiliano a lasciare il rettangolo di gioco a soli 15 minuti dal fischio d’inizio

pato_R375x255_15feb09.jpg(Foto)

MILAN – Oltre al mancato sorpasso ai danni dell’Inter, la gara fra Milan e Napoli porta con se gli strascichi derivanti dall’infortunio di Pato, un infortunio misterioso. Il giovane attaccante brasiliano torna finalmente a calcare i campi da gioco dopo tre lunghissime settimane di stop. I test effettuati nei giorni precedenti hanno dato esiti positivi così come gli allenamenti, ma a pochi minuti dal fischio iniziale, Pato sente nuovamente dolore al flessore destro, un po’ più in giù rispetto alla scorsa volta, e deve lasciare il rettangolo di gioco. Incerti i medici che non riescono a capire quale sia l’origine del problema.

C’è chi addice già l’etichetta di “ipersensibile” al verdeoro: «E’ un tipo sensibile, ma qui non è una questione di coraggio – spiega il dottor Meersseman, coordinatore di MilanLab - Pato voleva giocare a tutti i costi contro il Napoli e avevo pure scherzato: "Devi fare cinque gol, sei già stato via troppe partite". Era tranquillo, si sentiva bene. In questi giorni ha fatto allenamenti strepitosi». Simili le parole rilasciate dall’ad Galliani: «Ho visto in questa settimana due allenamenti del Milan, mercoledì e sabato, ho visto scattare Pato decine e decine di volte, senza nessun tipo di difficoltà. Oggi entra e sente male, mi dicono che è un risentimento muscolare. Ha troppa paura? No. Il ragazzo ha vent’anni e non credo abbia nessun tipo di problema psicologico. Sente male e si ferma. Comunque è un ragazzo che va seguito, che va portato avanti. Quelli nati nell’89 giocano in Primavera, lui gioca nel Milan già da due anni. Magari ha qualche problema dovuto all’età, ma non credo che questo si ripercuota sui suoi problemi fisici».