BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

STRISCIA LA NOTIZIA/ Video: Balotelli indossa la maglia del Milan il video impazza su Youtube

Mario Balotelli indossa la maglia del Milan. Quello che potrebbe essere il sogno proibito di una notte di mezza estate di calciomercato si è invece realizzato, la prima sera di primavera in un anonimo bar di Milano

Balotelli1_R375_16ott08.jpg(Foto)

Mario Balotelli indossa la maglia del Milan. Quello che potrebbe essere il sogno proibito di una notte di mezza estate di calciomercato si è invece realizzato, la prima sera di primavera in un anonimo bar di Milano.

Il merito? Ma di quei diavolacci di Striscia la Notizia, delle malelingue, delle liti vere o presunte con José Mourinho, delle esclusioni dalle partite importanti con l'Inter, del carattere di Mario Balotelli che tutto è tranne che tranquillo... Non lo sappiamo, vedete voi.

Certo è che Balotelli ha peccato di un po' di ingenuità, come quando prende qualche cartellino giallo di troppo. Striscia la Notizia non perdona e quando Balotelli, bravo a dribblare qualche trappolone di Valerio Staffelli ha abbassato la guardia, ha colpito.

Convinto che tutto si fosse chiuso con il tapiro, e con la consegna goliardica della maglia, Balotelli non ha resistito alla tentazione e ha indossato la maglia del Milan che tanto gli interisti odiano.

E chi crederà adesso alle smentite sugli sfottò negli spogliatoi dell'Inter che Balotelli avrebbe lanciato ai suoi compagni di squadra canticchiando l'inno del Milan? E chi crederà che il tanto odiato procuratore di Ibrahimovic Mino Raiola non sia stato ingaggiato per tentare il triplo salto mortale sulla sponda rossonera?

Purtroppo per i milanisti, però, queste prove indiziarie non hanno valore. La verità è che Mario Balotelli è un grande giocatore dell'Inter, e che ha sempre dimostrato - al di là di polemiche pseudopedagogiche con José Mourinho - di giocare da gran professionista per difendere la maglia dell'Inter che indossa. L'odio per gli avversari, questo no, davvero non lo si può pretendere da un ragazzo che gioca - e molto bene - al calcio.