BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA/ Beatrice Adelizzi: dalla piscina alla Scala al ritiro: «Meglio la laurea in chimica»

Adelizzi_R375_22mar10.JPG (Foto)

A proposito ci sono campioni che ammiri particolarmente nello sport?

Phelps è un mito. Il più grande della storia del nuoto.

 

Intanto però ti sei tolta un’altra soddisfazione, debuttando alla Scala in un’opera lirica importante, come la Tannhauser di Richard Wagner, proprio con una tua performance di nuoto sincronizzato…

E' stata un’emozione incredibile debuttare alla Scala. Non avrei mai pensato di fare una cosa del genere.

 

Come è nata quest'opportunità?

A gennaio cercavano un’atleta di sincro che potesse far parte di questa opera. Hanno scelto me. Ho fatto due mesi di prove ed eccomi alla Scala.


Ti piace la musica lirica e la musica in generale?

Sono stata ad alcuni concerti si musica classica con mia madre... poi anche ad alcuni di musica rock...


Insomma non c'è proprio nessuna speranza di vederti ancora in gara?

Per il momento preferisco così . Anche se devo ammettere che c’è tanta nostalgia..

 

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.