BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA NAPOLI JUVENTUS/ Bruscolotti: il San Paolo è la trappola per la Juve in crisi

Pubblicazione:

delaurentiis_bigon_mazzarri_R375x255_13ott.jpg

 

Un giudizio su De Laurentiis?

Si sta impegnando per riportare il Napoli ad alti livelli. Il mio è un giudizio assolutamente positivo su di lui.

 

Che differenza c’ è con il “suo” Napoli, quello che vinceva in Italia e all’estero?

La nostra era una squadra decisamente superiore. Avevamo un organico eccezionale, con il migliore giocatore del mondo, Maradona naturalmente. Non si possono fare paragoni con quella squadra.

 

Ottavio Bianchi?

E’ stato un grande tecnico. Ha contribuito alle vittorie del Napoli.

 

Ferlaino?

Anche lui non è stato da meno. Durante la sua presidenza il Napoli ha raggiunto i più grandi traguardi della sua storia.

 

Cosa pensa di Maradona allenatore dell’Argentina?

E’ alla sua prima esperienza da allenatore. Dopo le prime difficoltà ha fatto bene. Può certamente raccogliere delle soddisfazioni importanti con l’ Argentina.

 

Lei ha una scuola calcio. Che rapporto hanno i ragazzini con la storia di quel Napoli che ha conquistato due scudetto e una Coppa Uefa?

Si informano, vanno su Internet. Sanno tutto delle imprese di quel Napoli. Conoscono a memoria le vicende calcistiche di quella squadra.

 

E’ difficile tirare fuori dei campioni, magari che vadano ad aiutare il Napoli del futuro?

Non è semplice formare i campioni. A quattordici, quindici anni ci sono tanti ragazzi forti, ma poi arriva il difficile. Noi intanto ci proviamo. Anche se lo stesso Napoli ha fatto fatica a tirarne fuori negli ultimi anni dal suo vivaio.

 

Il suo ristorante si chiama, 10 maggio 87…

Non potevo fare altrimenti. E’ la data del primo scudetto del Napoli. Indimenticabile per me e per tutti i tifosi di questa squadra. Un giorno che spero si ripeta al più presto...

 

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.