BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

TORINO/ La pubblicità è l'anima dei Tesoro

tesoro_savino_R375x255_26mar10.jpg(Foto)

L’attività imprenditoriale principale della famiglia è quella immobiliare, costruiscono e gestiscono centri commerciali mentre è n via di dismissione invece il ramo siderurgico. Dunque i soldi ce li hanno e tanti. «Non sarebbe il business a portarci al Torino, ma al 95% sarebbe la passione per il calcio. Secondo me una società dovrebbe avere un presidente presente, un dg, un ds, una fitta rete di osservatori, un direttore marketing e uno commerciale, un forte ufficio stampa» diceva nei giorni scorsi Savino Tesoro dalle colonne di Tuttosport.

 

Parole sacrosante ma che ai più sono sembrate un attacco diretto a Urbano Cairo e alla sua impostazione societaria. Difficile che il neofita Tesoro abbia in poco tempo potuto conoscere in maniera così dettagliate le vicende di Via Arcivescovado. Dunque spunta un’altra ipotesi, rivelata a ilsussidiario.net da un’autorevole fonte: i Tesoro si sarebbero fatti tirar dentro in un’operazione più grossa di loro, da personaggi che ruotano intorno al mondo del calcio e che hanno interessi che vanno oltre il futuro e il blasone del Toro. Nomi non ne vengono fatti ma sicuramente non portano a Michele Padovano, ex giocatore granata e intermediario della famiglia, quanto a personaggi legati più o meno alla sfera granata.