BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INTER/ Eto’o e i suoi “mali”: il freddo lombardo, lo stato di forma e il modulo tattico

Il bomber camerunese è spesso un pesce fuor d’acqua nello scacchiere nerazzurro

Etoo_R375_24nov09.jpeg (Foto)

INTER – Samuel Eto’o sta diventando un vero caso in quel della Pinetina. L’attaccante camerunese visto quest’anno in Italia è infatti apparso solo il lontanissimo parente di quello del Barcellona, capace di realizzare 49 reti nell’ultima annata in blaugrana, tenendo una media di 30 reti a stagione. Con la casacca nerazzurra, invece, Eto’o si è trasformato da leone in “gattino” subendo una metamorfosi impressionante. Solo 8 le reti realizzate con i nerazzurri, seppur molto pesanti, alternate però a prestazione rasenti il 4 in pagella, leggasi Inter-Chelsea di settimana scorsa.

 

Tre sarebbero principalmente, in base a quanto raccolto da La Gazzetta dello Sport, i motivi di questa grave involuzione. In cima alla lista ci sono le scarse condizioni fisiche del giocatore. Eto’o, da come si mormora, è il classico calciatore che vorrebbe giocare sempre e che a volte “nasconde” gli infortuni pur di scendere in campo. Questa sua caratteristica lo avrebbe portato a giocare delle gare visibilmente sottotono proprio per i dolori che lo attanagliano. A questo non si può dimenticare l’esperienza in Africa che non ha sicuramente giovato alla salute del bomber di colore.

 

INTER, I MALI DI ETO’O, CONTINUA A LEGGERE, CLICCA QUI SOTTO