BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA/ Piccinini: Dopo la Champions le Olimpiadi e le chiavi di Bergamo

Pubblicazione:

Piccinini_R375_30nov09.JPG

 Si è vero Bergamo è la mia seconda casa. Mi piacerebbe che mi facessero cittadina onoraria. Che mi dessero le chiavi di questa città. Naturalmente è una battuta. Però se succedesse sarei proprio contenta.

 

Sei una delle atlete più grandi dell’ Italia dello sport. Ti piacerebbe fare la portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi di Londra 2012?

Credo che ci siano degli atleti e dele atlete che hanno vinto più di me. Ma se questo accadesse sarebbe per me motivo di grande onore.

 

E tra l’altro anche il 2010 è iniziato bene per lo sport femminile. Sulla scia delle grandi vittorie del 2009…

Certo lo sport al femminile made in Italy è proprio forte. Anche questa stagione è iniziata bene. Stiamo continuando la sequela delle vittorie del 2009.

 

Hai detto più di una volta che ti piacerebbe diventare mamma. Se avessi una figlia saresti contenta che facesse la giocatrice di volley?

Se avessi una figlia, lascerei scegliere a lei quali cose fare. Quindi anche lo sport da praticare. Se volesse diventare giocatrice di pallavolo sarebbe libera di farlo a tutti gli effetti. Basta che sia contenta lei.

 

Non hai sogni particolari da realizzare?

Quello di andare avanti così, con lo stesso amore, la stessa passione per la pallavolo. E’ il segreto dei miei successi.

 

E’ anche il consiglio che dai a tutte quelle ragazze che si vogliono cimentare in questo sport?

Sì credo che prima di avere voglia di vincere, o di conquistare particolari traguardi, bisogna avere passione, l’amore verso la pallavolo. Alle ragazze che si avvicinano a questa disciplina dico di avere questa mentalità, questo atteggiamento. Il migliore in assoluto.

 

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.