BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA SAMPDORIA GENOA/ Eranio: Genoa nel mio cuore ma la Samp sta meglio

STEFANO ERANIO ex colonna del Grifone analizza il derby di domani sera e vede sulla carta favoriti i blucerchiati rispetto ai genoani

cassaro_rossi_derby-R375x255_09apr10.jpg (Foto)

SAMPDORIA GENOA - Il derby della Lanterna, a Genova, è la partita che vale una stagione intera. Genoa e Sampdoria si sfidano in un incontro molto suggestivo, la cui importanza va molto al di là dei tre punti. Abbiamo chiesto a Stefano Eranio, in esclusiva per ilsussidiario.net di parlarci di questo incontro e della corsa allo scudetto tra Inter, Roma e Milan.

Eranio c’è il derby della Lanterna, un appuntamento molto sentito nella città ligure. Chi vede favorito?

Diciamo che ogni derby sfugge a qualsiasi pronostico, ma penso che ultimamente la Sampdoria stia attraversando un migliore momento di forma. Nonostante questo, anche il Genoa ha le sue possibilità, visto che tra l'altro negli ultimi tre derby ha vinto sempre.

Quali giocatori pensa possano essere determinanti per le due squadre?

Nella Sampdoria ovviamente Cassano e Pazzini. Nel Genoa Palacio e Palladino se sono in serata possono fare buone cose, anche se ultimamente non è stato così.

Come si vive un derby a Genova?

C’è molta passione. E’ molto sentito. Naturalmente c’è anche un motivo in più. Genoa e Sampdoria non sono abituate a lottare per lo scudetto, quindi vincere il derby significa spesso suggellare la supremazia cittadina. Poi certamente lo stadio di Marassi aiuta a creare quell’atmosfera all’inglese di cui un derby ha bisogno. Quindi lo spettacolo sugli spalti è garantito a tutti gli effetti.

Quali prospettive hanno Genoa e Sampdoria per il resto del campionato?

La Sampdoria può ancora centrare il quarto posto che vale la Champions, anche se la concorrenza è molto forte. Palermo, Napoli e Juventus sono squadre molto agguerrite che vogliono strappargli a tutti i costi questo importante piazzamento. Il Genoa vorrebbe riconfermare l’Europa League, traguardo che ha già raggiunto la scorsa stagione. E’ ancora possibile che questo si realizzi.