BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOPOLI/ Facchetti a Bergamo: «Passa in ufficio, Moratti ha un regalino da darti…»

Nuove intercettazioni riguardanti l’Inter presentate ieri dal pool di avvocati di Moggi

Moratti_Massimo_R375_2ott08.jpg (Foto)

Nuove intercettazioni vengano a galla nell’udienza che si è tenuta ieri nel tribunale di Napoli. Il pool di legali di Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus, punta a scagionare il proprio assistito con la formula del “chiamavano tutti”. Svelata in particolare la famosa chiamata “asso nella manica” riguardante un azionista di maggioranza di un club non coinvolto nella prima calciopoli. Una telefonata fra il compiano Giacinto Facchetti, ex presidente dell’Inter, e Bergamo, ex designatore arbitrale.

«E’a Milano – Facchetti parla di Moratti a Bergamo - se ti capita di venire giù perché aveva là un regalino da darti». Difficile capire se la telefonata rappresenti un illecito o meno fatto sta che lascia comunque pensare e riflettere. Se c’era una cosa che è sempre mancata in ogni intercettazione era proprio “lo scopo” dell’eventuale favoreggiamento di una squadra o dell’altra.