BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Lazio Roma (1-2): Le pagelle dei giallorossi

I giallorossi battono la Lazio in rimonta grazie a due prodezze di Mirko Vucinic e ritrovano il primo posto in classifica. Festa all'Olimpico

vucinic_gioia_R375x255_18feb10.jpg (Foto)

LAZIO-ROMA 1-2 (primo tempo 1-0)

Rocchi (L) al 14’ p.t.; Vucinic (R) all’8’ su rigore e al 18’ s.t.

(3-5-2): Muslera; Dias, Stendardo (dal 7’ p.t. Biava), Radu; Lichtsteiner (dal 20’ s.t. Zarate), Brocchi, Ledesma, Mauri, Kolarov; Floccari (dal 29’ s.t. Cruz), Rocchi. (Berni, Diakitè, Firmani, Baronio). All .Reja.

(4-3-2-1): Julio Sergio; Cassetti, Burdisso, Juan, Riise; Perrotta, Pizarro, De Rossi (dal 1’ s.t. Menez); Totti (dal 1’ s.t. Taddei), Vucinic (dal 38’ s.t. Brighi); Toni. (Doni, Mexes, Tonetto, Julio Baptista). All. Ranieri .

Tagliavento di Terni.

Spettatori oltre 60 mila. Espulso al 46’ s.t. Ledesma per doppia ammonizione (proteste). Ammoniti: Brocchi, Cassetti, De Rossi, Juan, Menez, Riise, Taddei, Toni, Totti. Recupero: p.t. 3’, 5 s.t.

LE PAGELLE DEI GIALLOROSSI

Julio Sergio 7,5: Para un calcio di rigore che avrebbe potuto affossare i giallorossi. La sua prodezza vale quanto un gol, poi compie altri interventi in sicurezza e si riconferma un grande uomo derby.

Cassetti 6,5: Interventi decisi ma anche alcune ingenuità difensive tra cui il fallo che provoca il rigore. Prova anche alcune discese sulla fascia e poi acquista sempre maggiore sicurezza.

Burdisso 7: L'unico difensore giallorosso che non si fa ammonire, mantiene lucidità e il controllo della situazione. In ritardo al momento del gol di Rocchi, si riscatta nel corso della gara

Juan 6,5: Importante il suo contributo difensivo anche se inframmezzato da alcuni errori.

Riise 6: Volenteroso ma spesso impreciso, perde alcune palle davanti alla propria area, sulla sua fascia non è irresistibile come al solito.

De Rossi 5: Ci mette il cuore, come sempre. Ma sente molto il peso di questa partita e non riesce ad interpetarla alla perfezione. Perde molti palloni e, su decisione del mister, non rientra in campo nella ripresa. Dal 1' s.t. Menez 6,5: Sfrutta tutta la sua velocità per innervosire gli avversari, guadagna preziosi falli in attacco e si cimenta in azioni personali, qualche volta azzardate, ma sempre grintose.