BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

MONDIALI IN SUDAFRICA / L’allenatore della Nazionale Marcello Lippi ospite della videochat della Gazzetta

Il ct della Nazionale, Marcello LippiIl ct della Nazionale, Marcello Lippi

 

"Inter favorita? Penso di sì, ha raggiunto un livello di consapevolezza e autostima che negli ultimi anni non aveva mai avuto. L’ha dimostrato nel modo in cui ha affrontato il Chelsea e il Barcellona. C’è una squadra che mi fa preoccupare ed è il Bayern, che ho visto crescere tantissimo. A Manchester ha giocato con autorità e con grande qualità. Il simbolo dell’Inter? È Zanetti e credo che tutti i tifosi nerazzurri siano d'accordo. Gioca con una professionalità, impegno e attenzione eccezionali, in ruoli diversi”.
Il c.t. si è poi mostrato d'accordo con il giudice sportivo Tosel, che ha deciso di non squalificare Totti per il gesto dei pollici alla fine del derby. “Non ho visto cattiveria nel gesto di Francesco Totti: lui vive la sua romanità in maniera forte e gli è scappato questo gesto da romanista incallito”.
© Riproduzione Riservata.