BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

MONDIALI IN SUDAFRICA / L’allenatore della Nazionale Marcello Lippi ospite della videochat della Gazzetta

L’allenatore della Nazionale italiana, Marcello Lippi, è stato ospite oggi degli studi di Gazzetta.tv per una videochat a meno di due mesi dal Mondiale sudafricano. Il c.t. ha indicato una prima data per le scelte in vista del Mondiale: “La prima scadenza è fissata all’11 maggio per la consegna della lista dei 30 alla Fifa, poi il 18 diremo chi sono i 23 più i 4 aggregati.  

Il ct della Nazionale, Marcello Lippi Il ct della Nazionale, Marcello Lippi

L’allenatore della Nazionale italiana, Marcello Lippi, è stato ospite oggi degli studi di Gazzetta.tv per una videochat a meno di due mesi dal Mondiale sudafricano.
Il c.t. ha indicato una prima data per le scelte in vista del Mondiale: “La prima scadenza è fissata all’11 maggio per la consegna della lista dei 30 alla Fifa, poi il 18 diremo chi sono i 23 più i 4 aggregati, il 23 scatterà il ritiro del Sestriere e l’8 giugno si va in Sudafrica”. Il c.t. azzurro, rispondendo alle domande dei tifosi, ha sempre evitato di fare nomi.
“Qualche tempo fa ho detto che eravamo al 70 per cento delle scelte fatte, ora mancano quei quattro-cinque giocatori, un po’ di pazienza ancora. Non faccio i nomi dei giovani che potrei portare, anche perché si sono visti nelle ultime amichevoli che abbiamo giocato”. Lippi ha quindi difeso alcuni campioni del mondo che nell’ultimo campionato non sono apparsi in grande forma o hanno giocato poco, come Zambrotta, Camoranesi, Gattuso o Cannavaro: “Sul piatto della convocazione io metto tante cose: quello che dice il campionato, ma anche fattori come carisma ed esperienza. Del Piero? Non è il momento di parlare dei singoli. E la risposta sarà la stessa se mi si chiede di Totti”.