BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA INTER BARCELLONA/ De Benedetti: stampa catalana eccessiva, Mourinho al Real? Valdano non lo vuole

Pubblicazione:

mourinho_guardiola_R375x255_20apr10.jpg

 

Uno dei grandi protagonisti del match è stato Sneijder, uno "scarto" del Real Madrid, così come Cambiasso e come Robben, autentico protagonista con la maglia del Bayern Monaco. A Madrid è già tempo di rimpianti?

Le cessioni di Sneijder e Robben sono arrivate a causa di decisioni frettolose, entrambi meritavano una seconda possibilità soprattutto perché nel loro primo anno avevano fatto vedere comunque buone cose. La cessione di Robben era legata all'affidabilità fisica del giocatore, anche quest'anno nel Bayern Monaco è rimasto fuori a lungo. Quella di Sneijder è stata incerta fino alla fine, lui è davvero un grosso rimpianto per i dirigenti madrileni. Cambiasso fu venduto all'Inter ai tempi della prima gestione di Florentino Perez, la squadra non andava bene e l'argentino veniva visto come un giocatore normale e non un campionissimo, bisogna anche dire che nell'Inter ha trovato molta fiducia da parte dell'ambiente e dell'allenatore che lo ha subito schierato titolare, al Real forse questo non sarebbe mai successo. Un altro scarto è Diego Milito, che in Spagna ha sempre giocato nel Saragozza, squadra non certo ai livelli di Real Madrid e Barcellona, hanno sicuramente sbagliato a non investire su questo attaccante.

 

I problemi attuali del Real Madrid da dove derivano?

Il Real Madrid è stato costruito in maniera sbagliata, con l'ingaggio affrettato di alcuni giocatori come Kakà, il problema è che ogni anno a Madrid si pensa a rivoluzionare la squadra.

 

La vittoria di Mourinho contro il Barcellona ha fatto guadagnare punti al portoghese all'interno della dirigenza spagnola? Valdano sembra molto scettico...

Non credo che il Real Madrid debba cambiare nuovamente allenatore anche perché Manuel Pellegrini non sta facendo così male da meritarsi il licenziamento. L'eliminazione dalla Champions League non è frutto del lavoro sbagliato del tecnico cileno bensì di una politica di mercato sbagliata. Inoltre Pellegrini è stata una scelta di Valdano e difficilmente il dirigente madrileno opterà per Mourinho anche per una incompatibilità caratteriale: il portoghese anche mediaticamente è un personaggio forte.

 

Nella prossima stagione si parla di molti giocatori con la valigia pronta, Drenthe, Guti, qualcuno parla addirittura di Higuain e Benzema. Se lei fosse dirigente di un club italiano quali di questi giocatori comprerebbe per la sua squadra?

Dipende dalla disponibilità del club. Il paradosso più clamoroso è la possibile cessione di Higuain perchè non piace a Florentino Perez che non lo reputa un grandissimo giocatore, forse perchè non lo ha comprato lui. Se fossi una società con un budget non molto elevato  prenderei al volo Guti, può ancora dare molto. Lo vedrei bene nella Fiorentina...

 

(Claudio Ruggieri)

 

LEGGI ANCHE: INTER BARCELLONA/ Barca, hai visto gli "anticalcio"?



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.