BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

ESCLUSIVA JUVENTUS BARI/ Perinetti: Il mio futuro? Parlerò col Bari. Ranocchia-Bonucci come Baresi-Costacurta

Perinetti_R375_24apr10.JPG(Foto)

Lei ha avuto una carriera importante. A quali ricordi è più affezionato?

Agli anni trascorsi con la Roma e con un grande personaggio come Nils Liedholm.

 

Ha avuto anche Maradona al Napoli. Come giudica il suo lavoro attuale di allenatore dell’Argentina?

Più che un allenatore, è un selezionatore. Sono due cose profondamente differenti.

 

Pensa che nel calcio italiano possano esserci ancora le sorprese come quando Verona e Sampdoria hanno vinto il campionato?

Perché no? In fondo se vincesse la Roma quest’anno sarebbe un risultato inaspettato. Tutti pensavano a un successo di Inter, Milan e Juventus, le tre grandi. E poi nelle prime posizioni ci sono club che lottano per il quarto posto come Palermo e Sampdoria. Mi sembra proprio che il campionato italiano sia più interessante di quello inglese, francese e spagnolo, dove vincono sempre le solite.

 

Andrà in Sudafrica?

No, non penso. E’ un periodo troppo importante per il mio lavoro.

 

Chi vede come possibile vincitore del Mondiale?

Tra le europee le mie favorite sono Spagna e Inghilterra. Poi ci metto l’ Argentina che ha dei giocatori molto validi, anche se ha fatto fatica nelle qualificazioni.

E il suo futuro? Rimarrà a Bari? Si dice che possa andare alla Juventus...

Il mio futuro sarà chiaro dopo che avrò parlato con la dirigenza. Non c’è niente di certo ancora. Anche se mi fa piacere essere accostato alla Juventus.

 

Un’esperienza all’estero le piacerebbe?

Si mi piacerebbe, ma penso di non avere più l’età. Sarebbe comunque un’esperienza affascinante.

Un libro sulla sua vita nel mondo del calcio lo scriverebbe?

Ci sto pensando. Credo che in futuro lo farò.

 

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.