BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

BARCELLONA INTER/ Moratti vorrebbe soffrire con la Curva e su Sneijder la vede dura: «Il medico era molto preoccupato…»

Il patron nerazzurro si prepara alla sfida del secolo

Moratti_Massimo_R375_2ott08.jpg(Foto)

BARCELLONA INTER – E’ un Moratti più tifoso che mai quello che sta aspettando con trepidazione le 20.45 di mercoledì 28 aprile. Il patron nerazzurro non vede l’ora che la sfida col Barcellona abbia inizio e a La Gazzetta dello Sport confida un piccolo segreto: «Vedere la partita in curva? Eh, potessi farlo sarebbe l’ideale per questa sfida – esclama Moratti - in me il tifoso prevale quasi sempre sul dirigente, come sapete... Il fatto è che sono amico del presidente del Barcellona e so che anche lui soffrirà le pene dell’inferno. Situazione delicata, per tutti e due».

Un Mourinho che sta lavorando in scioltezza e tranquillità e a Moratti va bene così: «Mourinho lo lascio tranquillo. All’andata l’ha preparata benissimo e saprà indicare l’atteggiamento giusto. Non timoroso, non presuntuoso, penso». A Barcellona l’Inter troverà un inferno: «Normale. Premesso che i catalani sono sportivi e quindi allo stadio non succederà niente di tragico, la semifinale di Champions non la giochi ogni giorno e loro hanno subìto una sconfitta inaspettata e pesante, devono attaccarsi anche all’elemento ambientale». Un commento anche sull’arbitro: «Beh, l’arbitro non credo si lascerà condizionare, è tra i migliori in Europa e quindi è abituato a gestire queste difficoltà. Sui miei ho una certezza ed è importante: confermeranno una dedizione totale».