BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOPOLI/ Inter, Moratti nel 2006 "Parlare con Bergamo? Dipende da cosa dici..."

Pubblicazione:

Moratti_Massimo_R375_2ott08.jpg

CALCIOPOLI INTER - Il problema non è tanto se parli, ma cosa dici. Questo è quello che avranno pensato in molti leggendo le intercettazioni che chiamano in causa in questi giorni anche l'Inter e altre squadre nel polverone calciopoli. Questo è quello che diceva Moratti nel pieno della "buriana", cioè nell'agosto del 2006, quando le intercettazioni che riguardavano i colloqui suoi e di Giacinto Facchetti con Paolo Bergamo non erano ancora uscite. Ecco alcuni stralci dell'intervista rilasciata da Massimo Moratti al magazine del Corriere della Sera del 31 agosto 2006:

 

"Non c'è niente di male a parlare con Bergamo. La differenza sta nelle cose che si dicono...", affermava il patron nerazzurro che continuava: "Loro chiamano per sapere se va tutto bene". Moratti nega di aver mai chiamato un designatore "Ma posso aver ricevuto da loro qualche telefonata in cui mi chiedono opinioni".

 

CALCIOPOLI INTER MORATTI, CONTINUA, CLICCA QUI SOTTO


  PAG. SUCC. >