BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

LE PAGELLE/ Milan Fiorentina (1-0): le pagelle dei rossoneri

Ronaldinho su rigore regala i tre punti ai rossoneri e consolida le speranze Champions

ronaldinho_leonardo_R375x255_7dic09.jpg(Foto)

6.5 - Viene chiamato in causa due sole volta, ma sul tiro da fuori di Montolivo è reattivo come una "Pantera" della quale porta da anni il soprannome e sulla conclusione di Vargas nel recupero è attento. Cosa chiedere di più?

6 - Se dall'altra parte Zambrotta fatica, Antonini svolge invece il suo compito con buon profitto, salvo una leggera flessione nel finale.

6.5 - Un suo 'buco' rischia di costare carissimo al Milan, ma si tratta dell'unica defaillance nell'arco dei 90 minuti. Sempre più una sicurezza.

6 - Ordinaria amministrazione. Gilardino non fa certo il diavolo a 4 come in altre occasioni, ma l'ex difensore della Lazio, aiutato da un ottimo Thiago Silva, lo contiene senza mai faticare. Il trionfo dell'esperienza.

5.5 - Il Mondiale è sempre più vicino, ma lo Zambrotta attuale è sempre più lontano da quell'instancabile terzino ammirato in Germania 4 anni fa.

6 - Fa sentire tutto il suo peso e la sua esperienza, lottando come un leone in mezzo al campo, aiutando i compagni della difesa e dicendo la sua anche in fase offensiva. Il capitano è sempre più la vera anima della squadra di Leonardo. Nel finale lascia la squadra in 10, ma il fallo tattico commesso è parso tanto utile quanto inevitabile.

6.5 - Chi spera di poter vedere all'opera lo stesso Pirlo ammirato fino a 3-4 anni fa non rende giustizia al metronomo rossonero. Il regista del Milan ha notevolmente abbassato i propri standard nelle ultime stagioni e, partendo da questo assunto, la prova odierna non può che essere considerata positiva.