BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

INTER/ Cambiasso e Milito: vogliamo lo scudetto!

Il centrocampista nerazzurro ha realizzato una splendida rete nella vittoria contro il Chievo

cambiasso_R375x255_22mar09.jpg(Foto)

INTER ROMA – L’Inter batte il Chievo, seppur con qualche brivido, ma la Roma ottiene i tre punti contro il Cagliari. Tutto ancora aperto per la corsa Scudetto e saranno decisivi gli ultimi 90 minuti. Nell’ultima giornata i nerazzurri affronteranno il Siena al Franchi e a riguardo non sono mancate le polemiche: «Campioni per un’ora? La cosa importante è vincere lo scudetto - ammette Cambiasso al termine dell’incontro di ieri pomeriggio - sul quando si possono fare solo ipotesi. Andremo a Siena con la voglia di sempre, sappiamo che dipende da noi e che ci sono tanti precedenti di partite che cambiano all’ultimo minuto. La gente è esplosa dopo il gol del Cagliari, noi forse abbiamo un po’ avvertito l’emozione dello stadio. Con due successi a Siena e Madrid vinceremo campionato e Champions. In Coppa non sogno rivincite da ex Real, ma solo di andarci da campione d’Italia. Le polemiche sul Siena? Quando si parla dell’impegno dei calciatori bisogna essere cauti, perché spesso si manca di rispetto. Ricordate cosa si diceva prima di Fiorentina-Inter? Poi noi a Firenze abbiamo perso punti. Quando uno lancia le bombe, possono prendere diverse dimensioni, ma i tifosi ascoltano e può crearsi un’atmosfera tipo Coppa Italia».

Parla anche Milito, autore di una pregevole rete di pallonetto: «Ho visto il portiere che faceva due passi in fuori e ci ho provato – confessa il Principe - c’è stata una leggera deviazione, ma il tiro mi era riuscito. Sono contento per il gol perché è stato bello e importante. La partita è cambiata sul 4-1 perché ci sentivamo al sicuro e abbiamo cercato di gestirla sbagliando qualcosa. Poi però l’Inter è venuta di nuovo fuori nell’ultimo quarto d’ora. I due giorni di riposo che ci ha dato l’allenatore serviranno per affrontare al meglio le due finali di Siena e Madrid».