BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIO E TV/ Conto Tv scatena la guerra: calcio a rischio black out?

Sarà esaminato oggi il ricorso di Conto Tv

calciointvR375_20ago09.jpg(Foto)

La controversia in corso per i diritti tv rischia di mettere in ginocchio le società del calcio italiano. Lo conferma lo stesso comunicato diffuso dai club di serie A, al termine della riunione che si è tenuta ieri presso la sede della Lega Calcio.«Le società di calcio traggono dalla licenza dei diritti audiovisivi buona parte del loro fatturato. Nel caso in cui ne fossero private, le società di serie A vedrebbero pregiudicata la loro sopravvivenza, e con esse le società delle categorie inferiori».

Infatti il prossimo venerdì il Tribunale di Milano esaminerà il ricorso dell'emittente satellitare Conto tv contro il bando della Lega Calcio per l'assegnazione dei diritti tv di serie A e B 2010-2012. E la Lega aggiunge «Le società di serie A attendono con serenità l'esito del procedimento confermando la più totale fiducia nell'istituzione giudiziaria. Nel merito, ritengono inverosimile pensare che il ricorso dell'emittente Conto Tv possa essere accolto, in quanto privo di qualsiasi fondamento. La Lega Calcio, come è normale che sia, ha scrupolosamente osservato sia le disposizioni di legge sia quelle che sono state via via emanate dalle Autorità garanti nazionali: Agcm e Agcom. Le procedure eseguite sono state altresì verificate e convalidate dalla competente Commissione di Bruxelles. Viceversa, non è normale che un operatore che non ha mostrato alcun serio interesse ad acquisire i diritti in oggetto, e che per di più è inadempiente ad un precedente contratto con la Lega, rischi di bloccare l'attività delle società calcistiche e dell'intero mondo del calcio italiano».

© Riproduzione Riservata.