BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Inter, Mourinho verso l'addio: «Non è la mia casa»

Pubblicazione:

mourinho_R375x255_23mar09.jpg

CALCIOMERCATO INTER – Josè Mourinho torna a parlare in pubblico e come al solito le sue dichiarazioni lasciano il segno. Prima di prendere il pullman che dallo stadio di Siena lo avrebbe portato all’aeroporto di Firenze, lo Special One si è voluto concedere alla marea di giornalisti. La domanda, scontata, è sul futuro, e la risposta fa venire i brividi ai tifosi nerazzurri: «Dopo la finale, per due-tre giorni penserò solo a me e a quello che mi farà più felice professionalmente – dice il portoghese - non è vero che sono con un piede e mezzo al Real, che sono già allenatore del Real, non è vero niente, è tutto lontanissimo. Io ho dato all’Inter tutto quello che voleva. Il calcio italiano è diverso – prosegue - a volte non l’ho sentito casa mia, il mio habitat naturale, l’ambiente per essere felice e lavorare felice. Ma nel momento in cui uno deve dare tutto, io ho sempre dato tutto. Ora inizia una settimana storica e di certo non mi risparmierò. Poi, dopo la finale, vedrò cosa fare. Ma il mio futuro non dipende da ciò che succederà contro il Bayern».

 

C’è tempo per rispondere anche in spagnolo, con una certa e “subdola” disinvoltura, per poi rigettarsi nelle polemiche del calcio italiano: «È stato meglio non parlare, perché ogni volta che parlavo finiva sempre nello stesso modo. A Siena ho rischiato di non poter stare in panchina: tutti hanno chiacchierato sui soldi al Siena, io ho fatto una battuta e per questa battuta ho rischiato la squalifica. Quindi, meglio stare zitto e fare il mio lavoro tranquillo con i giocatori».

 

CALCIOMERCATO INTER, MOURINHO SALUTA, CONTINUA A LEGGERE, CLICCA SOTTO



  PAG. SUCC. >