BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AS ROMA/ Il pagellone di fine stagione: Vucinic, Totti e Ranieri, l'Inter ha avuto paura

Scopriamo, dal portiere all'allenatore, tutti i protagonisti della stagione giallorossa attraverso i voti, l'analisi e i commenti su quanto fatto nell'arco degli 80 punti conquistati

Vucinic_R375_12gen09.jpg (Foto)

AS ROMA - IL PAGELLONE - Il campionato ha chiuso i battenti domenica e, per la Roma, si è trattata di una stagione straordinaria. Una lunga ed emozionante cavalcata verso il vertice che ha portato non poche soddisfazioni al team di Ranieri e alla città intera. Nonostante  il sogno scudetto sia sfumato all'ultima giornata, bisogna comunque riconoscere meriti e protagonisti di questa stagione giallorossa che, soprattutto tra gli appassionati, non potrà certo essere dimenticata. Passiamo dunque in rassegna, uno ad uno, i protagonisti della Roma 2009-2010.

 

LE PAGELLE DELLA STAGIONE 2009-2010

 

Julio Sergio 7: Pieni voti per questo "pischello" di 31 anni, scoperto da Ranieri dopo 2  stagioni di anonimato giallorosso. Pieni voti per un professionista umile e serio che ha sfruttato alla grande la preziosa (e rara) occasione concessagli guadagnando la fiducia di uno spogliatoio e di una piazza. Le parate contro la Lazio lo hanno fatto entrare nell'Olimpo giallorosso e ora, tra i pali, esiste solo lui.

 

Doni 5: La stagione degli errori, dei rimpianti e delle delusioni per un portiere che, fino a qualche mese fa, era il titolare indiscusso della Roma. Complici alcuni infortuni e troppi tentennamenti, il buon Doni ha perso il posto tra i pali giallorossi, cosa che con tutta probabilità gli procurerà la partenza da Trigoria. Una soddisfazione però, è arrivata lo stesso ed è la convocazione per il Sudafrica.

 

Cassetti 6,5: Non è più un ragazzino e, dopo mesi di alti e bassi, si è rimesso in discussione con i suoi errori, le ingenuità e le cose giuste, tante, quelle che lo hanno fatto tornare titolare fisso sulla fascia destra. Marco ci ha messo cuore e tanta pazienza, ha segnato il gol del derby e ha sempre dimostrato grande attaccamento alla maglia. Un campionato da vero lottatore.

 

Motta 5,5: Volenteroso, intenzionato a correre e a far bene. E' giovane, è in comproprietà e ha un futuro davanti a sè. Alla Roma non ha brillato, Ranieri lo ha più volte fatto accomodare in panca ma, nonostante questo, ha dato il suo contributo con grande generosità.

 

Juan 7,5: E' tornato uno dei più forti centrali al mondo. E' resuscitato (Ranieri docet) dopo gli infortuni e le polemiche e ha nuovamente fatto innamorare tifosi e addetti ai lavori. La sua classe negli interventi, la sua prontezza di riflessi e la sua professionalità: un repertorio da applausi per un calciatore di esperienza, tutt'altro che finito. Pronto per dire la sua ai Mondiali del Sudafrica.

 

Burdisso 7,5: Una piacevole sorpresa. Arrivato in prestito dall'Inter e subito diventato protagonista (e titolare) in coppia con Juan. Ha costruito una difesa solida, reattiva e sempre pronta a scacciare l'avversario. L'argentino ci ha messo tanta grinta e rabbia agonistica, uscendo dal campo sempre con la maglia sudata. Perché non prenotarlo anche per la prossima stagione?

 

Mexes 5,5: Romano d'adozione, amato e stimato da una città, oltre ad un grande professionista. Il difensore francese non ha però vissuto la sua miglior stagione in giallorosso, a causa di un infortunio, prima, e della mancanza del "posto fisso", poi. Nonostante le prestazioni poco brillanti, Philippe si riconferma uno dei più affezionati a questa maglia. Le lacrime alla fine di Roma-Samp lo dimostrano.

 

Riise 6,5: Dalla Norvegia con furore (e con le maniche corte). L'ex Liverpool ha finalmente trovato la sua dimensione nella Capitale, si è esercitato come marcatore (5 gol) segnando una rete storica a Torino contro la Juve, ha macinato chilometri sulla fascia sinistra non dimenticandosi di difendere con grinta e determinazione. Un vichingo scalda cuori.

 

Tonetto s.v.: lungo infortunio, più assenze che presenze. Neanche cento minuti in tutto. Sfortunato.

 

AS ROMA - IL PAGELLONE DI FINE STAGIONE - CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA IL PULSANTE SOTTO