BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Inter, Rossi: "Se Mourinho va, lotta Hiddink-Mihajlovic. Capello sì di Tronchetti no di Moratti"

GIANLUCA ROSSI, alla vigilia della sfida più importante della storia recente dell'Inter, racconta la finale, il mercato e il futuro dei nerazzurri

mourinho_schiaffo_R375x255_15dic09.jpg (Foto)

CALCIOMERCATO INTER -Abbiamo intervistato, in esclusiva per Ilsussidiario.net, Gianluca Rossi, noto giornalista sportivo e tifoso dell'Inter. Con lui abbiamo voluto parlare del futuro di Josè Mourinho, che in molti danno già sulla panchina del Real Madrid, del possibile sostituto dello Special One, dei "misfatti" di Calciopoli 2 e dei problemi di Milan e Juventus.

Due giorni fa ha dato la notizia di un incontro a Milano tra Gerrard e Moratti. Oggi i quotidiani sportivi italiani parlano di Rafa Benitez in pole per la panchina dell'Inter. Tra le due notizie c'è un legame o è solo coincidenza?

Non c'è nessun legame perchè bisogna chiarire l'incontro tra Gerrard e Moratti. In questi giorni si è parlato di una cena al ristorante Il Pantoccio a Milano, anche se non sembrano voci veritiere, presumibilmente si sarà trattato di un breve incontro tra il presidente dell'Inter ed il campione del Liverpool che era a Milano per altri affari. Moratti ha voluto conoscere personalmente il giocatore ma non si è parlato di un possibile trasferimento perchè Gerrard, così come successo con Lampard due stagioni fa, è molto legato al Liverpool.

Il futuro di Josè Mourinho sembra lontano dall'Inter e vicino alla panchina del Real Madrid...

Anche per me allenerà il Real Madrid in futuro, però non sono sicuro che andrà al Real già dal prossimo anno. Molti giornalisti danno tutto per scontato, io credo che ad oggi al 70% Mourinho andrà via, però non abbiamo raggiunto la sicurezza assoluta. Magari il portoghese potrebbe cambiare idea grazie alle grandi manifestazioni d'affetto dei tifosi, anche domenica pomeriggio a Siena si è commosso perchè ha visto tanto affetto attorno a lui. E poi il presidente Moratti tenterà l'ultima carta: ci sarà un colloquio faccia a faccia tra lui e Mourinho, il presidente chiederà al portoghese di restare all'Inter.

Lui ha dichiarato che l'eventuale divorzio dall'Inter non sarà per soldi...

Io ho sempre detto che nel calcio tutti i trasferimenti sono per questioni di denaro, ma in questo caso non è così. Mourinho non va via dall'Inter ma dall'Italia, ma non per problemi con la stampa, per lui non è un problema, qui si tratta di cose ben più gravi che i giornalisti hanno ignorato. Qualche mese fa si è parlato di minacce da parte di un clan malavitoso macedone nei confronti del portoghese, io ho saputo che Mourinho ha dovuto cambiare spesso casa, non può andare in giro per Milano, nei ristoranti, perchè c'è sempre il bifolco di turno che lo offende. La cosa curiosa è che si continua a parlare dell'Italia come il Paese più bello dove poter vivere, ma se andiamo a chiedere a Capello e ad Ancelotti vi risponderanno che in Inghilterra resterebbero per sempre, perchè c'è una cultura diversa, stesso discorso vale per la Spagna. Solo in Italia un tifoso denuncia un tecnico per istigazione alla violenza.

Tra i possibili sostituti di Mourinho ci sono nomi importanti come quello di Benitez, Capello, ma anche tecnici emergenti come Mihajlovic. Lei chi sceglierebbe?

Diciamo subito che la pista Benitez secondo me non è così vera, infatti se ne parla maggiormente in Inghilterra e non in Italia. Benitez è bravo soprattutto in Europa, ma non entusiasma più di tanto il presidente Moratti anche perchè in campionato non ha mai fatto niente di particolare. Per Capello c'è un retroscena importante: Tronchetti Provera lo porterebbe subito a Milano, mentre Moratti no, anche e soprattutto per coinvolgimenti con quei dirigenti bianconeri puniti da Calciopoli. Inoltre Capello ha un contratto con la Federazione inglese ed è difficile che si liberi in tempi brevi. Mihajlovic sono sicuro che allenerà l'Inter, è bravo ed è la soluzione ideale, però forse qualcuno in società è preoccupato dalla sua scarsa esperienza. Il nome nuovo secondo me potrebbe essere quello di Hiddink, che piace all'Inter e potrebbe facilmente liberarsi dal contratto con la Federazione turca.

L'eventuale partenza di Mourinho potrebbe cambiare lo scenario del calciomercato nerazzurro?