BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA BAYERN INTER/ Bedin: il mio cuore al Bernabeu con la nuova "grande Inter"

Pubblicazione:sabato 22 maggio 2010

inter_champions65_R375_21mag10.jpg (Foto)

BAYERN MONACO INTER - Quella che si gioca stasera a Madrid è la partita della vita. Quella in cui l’Inter può entrare nella leggenda del calcio rivincendo un trofeo che manca nella bacheca nerazzurra dal 1965. Uno di quei giocatori che vinse quella finale fu proprio Gianfranco Bedin. Una bandiera di questo club, con 310 presenze e 23 gol. 3 scudetti, una Coppa dei Campioni, una Coppa Intercontinentale e altre due finali di Coppa dei campioni disputate con questa squadra. Oggi fa l’osservatore e il talent scout proprio per l’Inter. L’abbiamo intervistato in esclusiva per ilsussidiario.net.

 

Bedin è arrivato il giorno di Bayern-  Inter. Una finale attesa dal club nerazzurro da tanto tempo…

E’ una finale attesissima visto che la coppa manca dalla bacheca dell'Inter dal 1965. Credo che troveremo di fronte una squadra ostica, compatta, che sa giocare in tutti i reparti. Da affrontare con la massima concentrazione.

 

Mancherà Ribery…

Ma il Bayern ha giocatori forti in tutte le zone del campo.

 

Per esempio Olic…

Non sono i singoli che mi fanno paura, ma la forza totale di questa squadra. Il collettivo. Il fatto che non mollano mai e si giocano la partita fino all’ultimo come hanno fatto con il Manchester United. Sono proprio "veri tedeschi".

 

Chi è dunque favorito?

Direi che siamo alla pari, 50% e 50%. Sono due grandi club che hanno fatto la storia del calcio, entrambi vanno a Madrid in salute e con una grande voglia di vincere.

 

BAYERN MONACO INTER CONTINUA A LEGGERE CLICCA SOTTO


  PAG. SUCC. >