BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INTER/ Il pagellone della stagione del Grande Slam 2009-2010

Mourinho e Milito i migliori, poi Sneijder, Samuel e l'eterno capitan Zanetti

zanetti_moratti_coppa_R375x255_23mag10.jpg (Foto)

J.Cesar 7.5 molti dicono che questa non sia la sua stagione migliore, tuttavia questo straordinario ragzzone brasiliano sempre sorridente e' stato decisivo quando e' stato chiamato in causa nelle partite importanti. Soprattutto in Champions, in finale pochi giorni fa, ma anche contro il Barcellona e molte altre volte. Certo vederlo regalare palla a De Rossi contro la Roma in campionato e' stato incredibile!

 

Maicon 8 stagione altalenante, nel senso che invece di giocare sempre da miglior terzino del mondo decide lui quando farlo. Per fortuna dell'inter anche lui come Cesar si accende nei momenti più importanti risultando alla fine sempre determinante. Il gol alla Juventus e' una perla, si potrebbe fare un film di tre ore mandando in continuazione il filmato della rete

 

Lucio 8.5 tanto scoordinato e sgraziato quanto preciso e insuperabile. Inizia con qualche svarione la stagione, poi il rendimento cresce di partita in partita. La migliore prestazione la offre in Champions, contro il Chelsea. Drogba non riesce a sfiorare nemmeno un pallone, perche' il brasiliano e' onnipresente nella meta' campo nerazzurra. Il vizietto di buttarsi in azione solitarie non l'ha perso...

 

Samuel 9 the wall. Mai soprannome fu tanto azzeccato. Giocatore straordinario, fondamentale per questa squadra. Non e' mai eclatante, ma e' determinante. L'importanza dell'argentino i tifosi interisti l'hanno capita quando si infortunò e rimase fuori dal campo a lungo. All'occorrenza goleador, il difensore ha una delle medie più alte per quanto riguarda contrasti vinti e palle recuperate. I giocatori avversari gli sbattono sempre contro senza mai trovare una minima crepa nel Muro

 

Cordoba 7 quest'anno ha fatto il gregario di lusso. Non si e' mai lamentato e questo gli fa onore. Ogni volta che e' stato chiamato in causa ha fatto sempre bene. Come per il collega Matrix, loro e' parte del merito della conquista della coppa Italia e quindi della tripletta di trofei


Materazzi 7 e questo sarebbe una testa calda ingestibile? Tanta panchina e pochi minuti in prima squadra, eppure questo campione del mondo non si lamenta mezza volta, anzi vive dalla panchina le emozioni e le difficolta' della squadra e si fa trovare sempre pronto quanto serve.

 

Chivu 7 vederlo tornare giocare dopo il grave infortunio e' stata una bella cosa, vedere i compagni e il mister che lo sostengono in ogni partita mostra il grande gruppo che si e' formato. Lui che e' un forte difensore centrale, capace di giocare anche in altri ruoli, ha dimostrato di aver superato il trauma,fisicamente e mentalmente. Sempre utile sulla fascia sinistra.

 

Zanetti 9 Il Capitano. Annata indimenticabile. Gioca sempre con tanta intensita' e voglia di vincere. E' lui che nei momenti di difficolta' da capitano vero di altri tempi suona la carica invadendo la meta' campo avversaria. Dopo tanto fango digerito si prende una grande rivincita. Ha giocato praticamente sempre da due anni a questa parte ma è l'unico che non sembra minimamente affaticato a Madrid Quando alza la Champions tutti gli interisti esultano, il capitano e' uno di loro, ha sofferto con loro e ora vince con loro.

 

Cambiasso 8.5 quando fra dieci anni Zanetti iniziera' ad accusare un po' di stanchezza la fascia passera' a lui. Scherzi a parte, l'allenatore dell'inter in campo gioca una delle sue migliori stagioni. Maturato nelle partite Europee, non accusa più l'emozione degli anni scorsi nelle partite importanti. Gioca sempre con personalita', trovando anche il gol contro il Chelsea.

 

INTER PAGELLE DEL GRANDE SLAM, CONTINUA, CLICCA QUI