BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA INTER/ Bergomi, questa Inter sarà grande anche senza Mourinho

BEPPE BERGOMI racconta la stagione dell'Inter, le prospettive del dopo Mou e Mondiali che sono alle porte...

zanetti_moratti_coppa_R375x255_23mag10.jpg (Foto)

INTER - Giuseppe Bergomi, bandiera dell’Inter e campione del mondo con l’Italia nel 1982 racconta, in esclusiva per ilsussidiario.net il presente e il passato dell'Inter e la Nazionale che si presenterà ai prossimi Mondiali 2010. Attualmente "lo Zio" è commentatore di Sky Sport e allenatore delle giovanili del Monza.


Bergomi pensa che l’Inter possa costruire un ciclo vincente anche in Europa?

Credo che in Italia sia molto più semplice. Questa squadra continuerà a vincere nel nostro campionato perché è molto superiore alle altre. In Europa invece non è facile costruire un ciclo vincente. Dipende da tanti fattori, per esempio presentarsi in piena forma negli incontri decisivi e da altre variabili, non sempre ponderabili.

 

Questa è l’Inter più forte di tutti i tempi e anche il club italiano più grande di sempre?

E’ una grandissima Inter. Ritengo però che ogni squadra appartenga alla sua epoca. E quindi credo che non si possano fare paragoni con il calcio del passato. Neanche con la Juventus di Trapattoni, o con il Milan di Sacchi.


Cosa pensa possa cambiare con la partenza di Mourinho?

Mourinho è stato un grande allenatore e un grande motivatore. Ma l’Inter, questa Inter, vinceva anche con Mancini. La forza dei nerazzurri sta quindi nell’organizzazione della società ormai arrivata a livelli eccezionali.

 

Quale dei giocatori ritiene essenziale per l’Inter del prossimo anno?

 

INTER, INTERVISTA A  BERGOMI, CONTINUA, CLICCA QUI SOTTO