BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TESSERA DEL TIFOSO/ De Rossi critico: «servirebbe anche la tessera del poliziotto». Abete e Maroni lo richiamano. Poi le scuse

derossiR375_11set08.jpg (Foto)

 

MANGANELLI E ABETE. Durissima invece la presa di posizione del capo della Polizia, Antonio Manganelli. "Quello che mi indigna - dichiara il prefetto - è la volgare strumentalizzazione di un'occasionale episodio, certamente riprovevole, oggi al vaglio della magistratura, che mette sullo stesso piano delinquenti violenti e poliziotti che darebbero anche la vita per difendere tutti, perfino persone che fanno dichiarazioni del genere". In serata giungono anche le parole di Giancarlo Abete, presidente della Figc, che si è messo in contatto telefonico con il calciatore spiegando di non condividere le sue valutazioni, richiamandolo al rispetto per l'impegno delle forze dell'ordine e del loro ruolo.

 

LE SCUSE. Qualche ora dopo arriva la marcia indietro di Daniele De Rossi che, attraverso una dichiarazione all'Ansa, chiarisce i termini della questione: "mi rendo conto di aver usato un'espressione infelice e me ne scuso, le generalizzazioni sono sbagliate". "Non volevo mettere in discussione il ruolo delle forze dell'ordine - dice De Rossi - ho grande rispetto per l'impegno di tanti agenti che ogni domenica lavorano per garantire la sicurezza nel calcio'.

© Riproduzione Riservata.