BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LAZIO-INTER / L'indignazione di dirigenti, politici e tifosi di tutto il mondo

Rabbia, sconcerto, vergogna. Sono alcune delle impressioni a caldo dopo la vittoria dell’Inter all’Olimpico sul campo della Lazio. Per il presidente della Roma, Rosella Sensi, dopo quanto abbiamo visto, definire il nostro il campionato il più bello del mondo è quantomeno un paradosso

dirigenti_inter.jpg (Foto)

 

Rabbia, sconcerto, vergogna. Sono alcune delle impressioni a caldo dopo la vittoria dell’Inter all’Olimpico sul campo della Lazio. Per il presidente della Roma, Rosella Sensi, “dopo quanto abbiamo visto, definire il nostro il campionato il più bello del mondo è quantomeno un paradosso. Al posto dell'Inter mi sarei vergognata di vincere in questo modo. Comunque sono certa di una cosa: la gioia dei tifosi della Lazio non è inferiore a quella dei tifosi nerazzurri”.
 
Per Gian Paolo Montali, coordinatore generale della Roma, “ieri all'Olimpico si è vissuta una delle pagine più brutte della storia del calcio. Dovrebbe indignare chi si occupa di sport in questo Paese. Ieri chi era più in imbarazzo sul campo erano i giocatori dell'Inter, la società e il presidente. Vedere l'Inter ieri, una squadra così forte, così nobile, dover giocare in quelle condizioni è stato imbarazzante. Se l'Inter ieri avesse giocato come sa avrebbe vinto comunque, ma quella scritta ieri è veramente una brutta pagina di questo sport che oggi dovrebbe essere listato a lutto”.
 
Anche se il presidente dell’Inter, Massimo Moratti, a chi gli chiede se si senta vergogni di come sono andate le cose ieri sera risponde: “Vergognarci? Non so per cosa. Rispetto la sensibilità di Rosella Sensi e preferisco non rispondere. Devo dire che è un problema fra Roma e Lazio, non riguarda l’Inter. Io sarò particolarmente apprensivo, ma ho sofferto fino alla fine. Più che altro il pubblico era assolutamente schierato per noi e questa era una situazione molto strana. Il campionato non è chiuso, nemmeno per sogno. È meglio aver vinto certo, ma in tutti i casi ci aspettano ancora due partite difficili”.

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SUI COMMENTI A LAZIO-INTER