BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

ESCLUSIVA INTER ROMA/ Mazzone: basta veleni stasera si giochi solo a calcio

La finalissima di questa manifestazione si giocherà stasera allo stadio Olimpico tra Roma e Inter, un incontro ancora turbato dalle recenti polemiche per Lazio-Inter

..

Una partita decisiva per la conquista della Coppa Italia tra le due protagoniste della stagione calcistica azzurra. La finalissima di questa manifestazione si giocherà stasera allo stadio Olimpico tra Roma e Inter, un incontro ancora turbato dalle recenti polemiche per Lazio – Inter, partita giocatasi in un clima surreale. Abbiamo chiesto un commento a Carletto Mazzone, navigato uomo di calcio e grande tifoso romanista, in esclusiva per ilsussidiario.net.

Mazzone, c’è Roma – Inter, una partita ad alta tensione…

Spero che sia una grande partita di calcio e tutto si svolga nel migliore dei modi, che sia una grande festa dello sport tra le due squadre migliori di questa stagione. Mi auguro naturalmente che vinca la Roma, da tifoso giallorosso.

Come vede questo incontro sul piano tecnico, quale delle due formazioni è favorita?

E’ un incontro aperto ad ogni risultato. C’è lo strapotere fisico dell’Inter e il gioco della Roma. Un match molto equilibrato.

Due squadre che stanno giocando sul filo dell’equilibrio anche in questo finale di campionato…

E’ così. E’ un campionato molto interessante che si deciderà solo all’ultima giornata. Certo l’Inter è nettamente favorita ma non si sa mai nel calcio cosa può succedere. La Roma deve sperare fino all’ultimo.

Come mai questo giudizio?

Fu proprio nel campionato 1999-2000. Ero allenatore del Perugia. Giocavamo con la Juventus. Vincemmo e i bianconeri persero lo scudetto proprio all’ultima giornata. Vinse la Lazio. Fu un’autentica sorpresa. Nel calcio ci sta di tutto.

Però il clima di queste ultime giornate è veramente infuocato…

Sì, anche troppo. Non capisco questa violenza e questa isteria che aleggia attorno al calcio. Spesso più che una competizione sportiva le partite sono una vera e propria guerra tra tifosi. Tra gli ultras in particolare, nelle curve succede di tutto, dalla droga alla politica, c'è ogni cosa. E poi ha ragione Capello, le società in Italia sono vittime degli ultras...