BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INTER ROMA/ Ode a Diego Milito, bomber umile da ieri campione

El Principe ha deciso la prima finale dei nerazzurri e vinto il primo "titulo"

milito_grinta_R375x255_05mag10.jpg (Foto)

INTER ROMA - Segna Diego Milito. Un leit motiv  per i tifosi nerazzurri che tra le certezze sempre più solide dopo che anche i fantasmi della Champions sembrano svaniti, ne hanno una ancora più solida: Diego non sbaglia.

 

Nell'isteria di una finale rissosa, annunciata, El Principe esce vincitore con la sua faccia pulita e con il suo piede implacabile, elogio di un ottimo giocatore che da stasera è un campione. Sì perché Milito, nonostante la classe e le ormai 31 primavere fino ad oggi non aveva vinto nulla. Aveva giocato in Racing Avellaneda, Genoa, Saragozza, ancora Genoa e poi l'Inter, la chiamata che vale una carriera,solo la scorsa estate.

 

Zeru tituli fino a ieri, che potrebbero diventare tre tituli, tutti i più importanti, entro fine mese. Ma Diego ha già vinto, contro tutti. Tutti quelli che non si sono mai accorti che quell'attaccante nato in Argentina, a Bernal, dotato di senso del gol, tecnica, tiro, intelligenza tattica e voglia di soffrire non era un giocatore normale ma un campione.

 

INTER ROMA, VINCE MILITO, CONTINUA, CLICCA QUI SOTTO