BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

BRESCIA TORINO/ Brescia nell'Olimpo, Toro è finito un ciclo

Giocatori della Leonessa festeggiano la A (Foto Ansa)Giocatori della Leonessa festeggiano la A (Foto Ansa)

Il Toro invece? Questo è l’ennesimo anno di sofferenze e di patimenti: doveva essere serie A invece la realtà dice che sarà B. Nonostante le critiche e gli errori compiuti il Torino può ripartire solo da Urbano Cairo. L’imprenditore alessandrino dovrà in queste settimane fare un passo indietro dal punto di vista decisionale e lasciare a chi si intende di calcio le chiavi della ricostruzione. Puntare su Petrachi e mettere nei luoghi chiavi persone capaci, rifondando anche un settore giovanile lasciato sempre più ai margini societari. Cairo dovrà aver l’umiltà di capire gli errori compiuti e lasciare la palla a chi mastica calcio da anni. Colantuono ha lasciato e Franco Lerda, ieri in tribuna al Rigamonti, è pronto a prendere in mano il testimone. Il Toro poi la sua forza ce l’ha già in casa: i suoi tifosi. Anche ieri straordinari, magnifici. Sotto di due gol in 3500 cantavano e sostenevano la squadra e alla fine hanno lasciato in silenzio, senza incidenti, Brescia. Loro sì che sono da Serie A.

 

(Francesco Montini)

 

© Riproduzione Riservata.