BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA/ Mennea: dal 19'72'' a Usain Bolt, vi racconto l'atletica e la velocità

Pubblicazione:sabato 19 giugno 2010

mennea_R375.jpg (Foto)

Ci sono altre nazioni come i Caraibi o l’Africa…

I Caraibi ci sono sempre stati. Quando correvo io c’era Don Quarrie. La Giamaica in questo senso è una nazione guida nella velocità. L’Africa ha tradizione. Paesi come la Nigeria sono molto forti.

 

L’Europa?

L’Europa è in difficoltà. Ma c’è Christophe Lemaitre, questo atleta francese bianco, molto giovane che promette bene…

 

Mennea è nella storia dell’ atletica. Più grande l’oro olimpico di Mosca o il suo record del mondo nei 200 di 19’72”?

Metto al primo posto l’oro olimpico, poi il record del mondo.

 

Sono usciti due suoi libri, a proposito di queste sue imprese, “19’72”, il record di un altro mondo” e recentemente “L’oro di Mosca”…

Sì, mentre il primo celebrava il trentennale del mio record del mondo, “L’oro di Mosca”, edito da Delta 3 in collaborazione con la Fondazione Pietro Mennea, vuole rievocare quella storica vittoria dello sport italiano alle Olimpiadi del 1980. Un modo per parlare di tutta la preparazione a questo successo e anche dell’evento agonistico che avvenne il 28 luglio 1980. Questo libro è poi dedicato a tutti quegli atleti militari che non poterono andare in Unione Sovietica, per decisione del governo italiano che voleva manifestare contro l’ invasione russa in Afghanistan. Atleti militari che così persero l’ occasione irripetibile di poter disputare i Giochi a cinque cerchi.

 

Perchè nell’atletica moderna non si riesce a essere così longevi, come è stato il caso della sua carriera, con tante finali olimpiche disputate?

E’cambiato tutto. Sono cambiati i tempi. Adesso è molto più difficile che un atleta sia sua cresta dell’onda per tanti anni.


Oltre all’atletica segue altri sport?

Mi piace molto la MotoGp e ammiro molto un campione come Valentino Rossi.


C’è poi la Fondazione Mennea, di cosa si occupa?

Si occupa di aiutare i bambini che sono colpiti da malattie gravi, di aiutare i bambini disabili e di promuovere i valori sportivi olimpici. E’ diffusa ed opera anche fuori dall’Italia.


E’ un esempio della grandezza di Pietro Mennea…

Cerco di trasmettere proprio quei valori che hanno contraddistinto tutta la mia vita e di aiutare quelle persone che si trovano in maggiore difficoltà.

 

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.